FINA Diving World Cup: Shanghai – Delusioni cocenti

IMG-20140716

Risultati deludenti dalla seconda giornata di Coppa del Mondo FINA a Shanghai, nella quale erano impegnate le coppie del sincro femminile 3m e quelle del sincro maschile dalla piattaforma.

La gara di Tania Cagnotto e Francesca Dallapè non è stata ai loro soliti, alti livelli, più volte dimostrati durante le World Series concluse al secondo posto finale; in realtà non è stata una gara emozionante, in quanto le condizioni ambientali non hanno aiutato nessuna delle coppie in gara, che hanno infatti commesso quasi tutte errori più o meno importanti – in otto sono rimaste al di sotto dei 300 punti, soglia che si ritiene comune per le gare di alto livello. Le ragazze hanno da recriminare soprattutto sui liberi: mentre gli obbligatori erano secondi solo a quelli, come sempre inarrivabili, delle cinesi Wu Minxia e Shi Tingmao, la Dallapè è entrata scarsa nel doppio e mezzo indietro, c’è stata assenza di sincronismo nel doppio e mezzo con avvitamento e anche il doppio e mezzo ritornato, che spesso ha fruttato loro oltre i 70 punti invece si è fermato a 67.50 punti, buonissimi ma non abbastanza per una rimonta finale.

Il podio è stato completato dalle canadesi Jennifer Abel-Pamela Ware, sempre più lanciate per essere tra le contendenti a una medaglia di pregio ai mondiali di Kazan e alle olimpiadi di Rio, e dalle australiane Maddison Keeney-Anabelle Smith; queste ultime, strappando il bronzo alle esperte messicane Espinosa-Sanchez e dominando su un parterre di rilievo come le inglesi, le ucraine, le italiane e le tedesche, hanno dimostrato la grande crescita della scuola australiana in campo femminile e sembrano aver finalmente raccolto l’eredità di Sharleen Stratton e Briony Cole.

Tra le altre sorprese in negativo, oltre alle nostre ragazze – visibilmente deluse – si registrano le russe Bazhina (di nuovo alle prese con problemi fisici e di tenuta mentale) e Chaplieva (neppure in questa occasione all’altezza della tradizione), undicesime, e le coppie ungherese e americana, fuori addirittura in semifinale a danno di coppie di secondo livello come quella nordcoreana o la “seconda scelta” malese, settima nonostante l’assenza di Cheong.

# Atlete Nazione Eliminatoria Finale
1 Minxia WU
Tingmao SHI
CHN 326.10 340.50
2 Jenniver ABEL
Pamela WARE
CAN 309.24 318.33
3 Maddison KEENEY
Anabelle SMITH
AUS 296.64 310.14
4 Paola ESPINOSA
Dolores HERNANDEZ
MEX 286.80 305.40
5 Rebecca GALLANTREE
Hannah STARLING
GBR 299.19 296.85
6 Olena FEDOROVA
Anna PYSMENSKA
UKR 283.50 294.60
7 Nur DHABITAH
Yan Yee NG
MAS 282.93 294.45
8 Francesca DALLAPE
Tania CAGNOTTO
ITA 293.40 293.70
9 Nora SUBSCHINSKI
Tina PUNZEL
GER 291.60 293.10
10 Uschi FREITAG
Inge JANSEN
NED 271.50 286.50
11 Nadezhda BAZHINA
Diana CHAPLIEVA
RUS 276.60 283.80
12 Gyong Choe UN
Ok Kim JIN
PRK 271.20 268.80
13 Eunbi CHO
Suji KIM
KOR 262.56
14 Laura RYAN
Abby JOHNSTON
USA 262.50
15 Villo KORMOS
Gondos Flora PIROSKA
HUN 257.31
16 Myra LEE
Kay Yian FONG
SIN 225.66
17 Julia VINCENT
Aimee Nicole GILLIS
RSA 206.79

Gara da dimenticare anche per Francesco Dell’Uomo e Maicol Verzotto che non sono riusciti ad accedere alla finale, un peccato perché nonostante le squadre avversarie fossero forti e agguerrite almeno un posto nei “magnifici dodici” sembrava essere alla loro portata: la condotta di gara è stata invece quanto mai imprecisa – l’errore più importante l’entrata di schiena di Verzotto nel triplo e mezzo indietro – e sono finiti come primi degli esclusi, davanti solo alla coppia indonesiana.

In una finale di buon livello tecnico trionfano i padroni di casa Cao-Lin (con cui, c’è da dirlo, la giuria è stata di manica un po’ troppo larga nonostante le ottime entrate), seguiti dagli esperti tedeschi Klein e Hausding e dagli americani Boudia e Johnson, con i cubani Guerra e Aguirre ancora una volta protagonisti e “legno” per soli 3 punti e mezzo.

# Atleti Eliminatoria Finale
1 Yue LIN
Yuan CAO
CHN 479.64 494.46
2 Sascha KLEIN
Patrick HAUSDING
GER 415.26 444.78
3 David BOUDIA
Steele JOHNSON
USA 415.89 414.12
4 Jose GUERRA
Jeinkler AGUIRRE
CUB 395.70 410.76
5 Ivan GARCIA
German SANCHEZ
MEX 431.79 400.17
6 Victor ORTEGA
Juan RIOS
COL 366.87 399.09
7 Yu OKAMOTO
Kazuki MURAKAMI
JPN 379.74 397.50
8 Oleksandr BONDAR
Maksym DOLGOV
UKR 413.85 384.42
9 Igor MIALIN
Egor GALPERIN
RUS 361.47 378.03
10 Vadim KAPTUR
Yauheni KARALIOU
BLR 384.12 374.46
11 Maxim BOUCHARD
Philippe GAGNE
CAN 391.23 363.36
12 Yiwei CHEW
Tze Liang OOI
MAS 374.37 348.57
13 Maicol VERZOTTO
Francesco DELL’UOMO
ITA 352.20
14 Adityor PUTRA
Muhammad NASRULLAH
INA 299.43