Redbull CliffDiving World Series: Irlanda – prima doppietta dell'anno per Gary Hunt

Gary Hunt, Steven LoBue, Jonathan Paredes - Winning

Nel 2012 (ultima presenza della tappa irlandese di Inis Mór nel calendario) Gary Hunt aveva conseguito la sua peggiore prestazione di sempre, con un deludente sesto posto: in questa occasione, invece, ha portato avanti una gara in crescendo, partendo dal nono posto del tuffo preliminare e dall’ottavo a metà gara, e ha conquistato con autorevolezza la seconda vittoria di tappa consecutiva nelle Red Bull Cliff Diving World Series, precedendo l’americano Steven LoBue – che aveva perso proprio contro Hunt lo scontro diretto, passando in finale solo per avere il miglior punteggio tra i sette “sconfitti”, e il messicano Paredes. Un podio, questo, che rispecchia all’incirca i valori della classifica generale sin qui accumulata.

La fase a eliminazione aveva confermato le gerarchie di questa edizione delle World Series, con i più esperti Duque, Paredes, Colturi, Aldridge, Silchenko, Hunt e Navratil conquistare l’accesso diretto alle finali, e con LoBue a completare la rosa dei finalisti; ma ancora una volta è stato l’altissimo coefficiente del tuffo migliore di Hunt, i 6.2 punti di coefficiente dovuti al triplo salto mortale all’indietro con quattro avvitamenti: tuffo che, seppur eseguito meno brillantemente della scorsa tappa, gli hanno comunque permesso di ottenere oltre 158 in un colpo solo e di passare dal quinto al primo posto finale.

POS NAME NAT SCORE
1. Gary Hunt GB 488.40
2. Steven LoBue US 475.40
3. Jonathan Paredes MX 475.20
4. Orlando Duque CO 461.90
5. Michal Navratil CZ 454.05
6. Blake Aldridge GB 443.70
7. David Colturi US 431.80
8. Artem Silchenko RU 417.50
9. Andy Jones US 292.15
10. Alain Kohl (Wildcard) LU 289.95
11. Mat Cowen (Wildcard) GB 276.90
12. Cyrille Oumedjkane (Wildcard) FR 259.00
13. Kris Kolanus PL 254.60
14. Jucelino Junior (Wildcard) BR 229.25

In classifica generale comincia a essere notevole il solco tra Hunt e i suoi diretti inseguitori (LoBue, Paredes e Aldridge), solco che potrebbe essere colmato rapidamente solo in caso di una giornata “no” del britannico, o di una seconda parte di World Series eccezionale per uno dei tre concorrenti alla vittoria finale. In difficoltàin Irlanda il russo Silchenko, che resta comunque vicino al gruppo di testa, e gli americani Colturi e Jones, fin qui un po’ deludenti; è in ripresa invece il colombiano Orlando Duque dopo una tappa estremamente negativa.

POS NAME NAT SCORE
1. Gary Hunt GB 530
2. Steven LoBue US 380
3. Jonathan Paredes MX 360
4. Blake Aldridge GB 300
5. Michal Navratil CZ 270
6. Artem Silchenko RU 270
7. Orlando Duque CO 230
8. David Colturi US 170
9. Andy Jones US 160
10. Mat Cowen (Wildcard) GB 60
11. Anatoliy Shabotenko (Wildcard) UA 50
12. Jucelino Junior (Wildcard) BR 48
13. Alain Kohl (Wildcard) LU 30
14. Kris Kolanus PL 29
15. Kent De Mond (Wildcard) US 20
16. Miguel Garcia Celis (Wildcard) CO 10
17. Cyrille Oumedjkane (Wildcard) FR 10
18. Edivaldo Keda Moura (Wildcard) BR 9
19. Jorge Ferzuli (Wildcard) MX 8

Le World Series riprenderanno il secondo weekend di luglio con la quarta tappa della competizione, tra i fiordi norvegesi di Kragerø!