Campionati Europei 2013: Rostock – finale amara per Benedetti.

20130620-190118.jpg

Ancora una giorna “no” per l’Italia dei tuffi impegnata a Rostock nei Campionati Europei: oggi in gara Michele Benedetti e Tommaso Rinaldi dal trampolino di tre metri.

Già dalla fase eliminatoria si era intravisto qualche problema per Rinaldi sul triplo e mezzo ritornato e per Benedetti nel triplo e mezzo rovesciato; ma se per Michele comunque il resto della gara è stato abbastanza buona da permettergli di passare il turno, così non è stato per Tommaso, che si è fermato in diciassettesima posizione (314 punti).
“Oggi ho commesso un errore di approccio alla gara” ci ha scritto Tommaso “Mi capita soprattutto la mattina, l’ho analizzato e penso di avere capito dove sbaglio: è un mix di poca lucidità e insicurezza: quindi poca cattiveria… Vedremo al GP di Bolzano.”

La finale purtroppo non è stata una gara migliore per Benedetti, così come per molti altri tuffatori; numerosi “nomi illustri” hanno commesso errori grossolani: Sasha Klein, Patrick Hausding, Iliya Kcasha… Nessuno di loro ci ha mostrato ciô che veramente sa fare.

Tutto ció fa ancora più rabbia perchè anche Michele non ha retto fino alla fine. Bene, non eccezionali, i primi tre tuffi, ma dal quarto in poi, il triplo e mezzo rovesciato, il nostro azzurro ha letteralmente “finito la benzina” sbagliando anche due tuffi a lui molto congeniali, l’avvitamento avanti e l’avvitamento rovesciato.
Si è dovuto accontentare del dodicesimo posto e 315 punti, ingoiando anche il boccone amaro di vedere la medaglia di bronzo, andata a Patrick Hausding, a soli 428 punti, un punteggio per lui abbordabilissimo.

Ad emergere da questa finale un pó deludente sono stati solo i russi Iliya Zakharov ed Evgeny Kuznetsov, rispettivamente medagli d’oro con 502 punti e medaglia d’argento con 471 punti.

La seconda finale odierna è stata il sincro femminile dalla piattaforma, dove non abbiamo ancora una coppia che possa partecipare. La vittoria è andata alla coppia russa formata dalka Koultunova e dalla Goncharova (315 punti), medaglia d’argento per le inglesi Barrow e Couch (306 punti) e poi al terzo posto le tedesche Kurjo e Stolle (299 punti).

Domani scenderanno in campo Tania Cagnotto e Maria Marconi per la gara da 1 metro e Andreas Billi insieme a Giovanni Tocci per il sincro dal trampolino di 3 metri.