Fina Diving World Series 2013: Mosca – il terzo giorno di gare.

Italy's Noemi Batki competes in the wome

 

E finalmente è arrivato il giorno di Noemi: alla quarta tappa cui partecipa anche la Batki è riuscita ad entrare in finale e a regalarci splendide emozioni ed un’ottima gara.

Fino ad oggi la nostra azzurra aveva sempre avuto qualche difficoltà: o la nuova verticale o il doppio e mezzo rovesciato, c’era sempre qualcosa “fuori posto”. Complice una semifinale “facile facile” (erano solo in 3) Noemi in finale ha potuto dare il meglio di sé.

E’ partita benissimo, con un triplo e mezzo avanti carpiato da 72 punti che ci ha fatto subito capire come sarebbe andata la gara… Ed infatti Noemi ha continuato spedita: 70 punti anche con l’avvitamento dalla verticale che tanto l’ha fatt penare e che finalmente sembra aver stabilizzato, 70 punti con l’avvitamento indietro, 73 punti con il triplo e mezzo indietro e 60 con il doppio e mezzo rovesciato, che purtroppo resta il suo tallone d’achille. E’ infatti un tuffo che anche se ben eseguito frutta veramente pochi punti a causa del suo basso coefficente di difficoltà.

Quella di oggi non è ancora la gara perfetta, ma in previsione europea è già un’ottima prestazione, più che sufficente per mettersi dietro tuffatrici del calibro di Carolina Mendoza e sopratutto Pandelela Pamg Rinong, medagliata alle Olimpiadi di Londra.

Noemi si è piazzata quarta con 346 punti, davanti a lei l’unica altra europea la russa Yulia Koltunova  (365 punti), e poi le cinesi Chen Ruolin (392 punti) e Si Yajie (396 punti); per quest’ultima grande soddisfazione per aver sconfitto la campionessa olimpica in carica.

Diving World Series Moscow 2013 results 7

 

In campo maschile abbiamo avuto il piacere di assistere ad un nuovo passo della storia dei tuffi: il russo Victor Minibaev ha eseguito, sia in eliminatoria che in finale, il doppio e mezzo indietro carpiato con tre avvitamenti e mezzo per l’incredibile difficoltà di 4.3, frantumando il limite dei 4 punti… Dove arriveranno? Fino a qualche anno fa si pensava impossibile il quadruplo e mezzo avanti, figuriamoci il ritornato, ed oggi questo atleta si è spinto ancora più in là…

La gara in se per sè non aveva nessun rilievo particolare: solo quattro partecipanti, due russi e due cinesi, ma il fatto di poter assistere ad una tale novità l’ha resa unica, speciale.

La vittoria però non è andata a Minibaev, che comunque con il suo nuovo tuffo ha totalizzato 83 punti prendendo appena 6.5, arrivato secondo con 531 punti, ma bensi al cinese Lin Yueche con una media di 95 punti si è letteralmente imposto su tutti. Al terzo posto Chen Aisen che nonostante l’errore nel quadruplo e mezzo ritornato è riuscito comunque ha restare davanti ad Artem Chesakov.

Diving World Series Moscow 2013 results 8