Menu Chiudi

European Aquatics Belgrade 2024: le finali della terza giornata

Pubblicato il Campionati Europei, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

Tante sorprese nella terza giornata di gare di tuffi a Belgrado per i Campionati Europei acquatici: terzo storico oro per la Spagna che vince la gara dalla piattaforma con la giovanissima Ana Carvajal, classe 2006, mentre la Gran Bretagna si aggiudica la prima vittoria nel sincro misto 3 metri “orfano” del duo Pellacani-Santoro con Desharne Bent-Ashmeil e Ben Cutmore.

Domani tornano in gara gli azzurri: Matteo Santoro e Stefano Belotti dal trampolino 1 metro, Matilde Borello ed Elettra Neroni nel sincro trampolino 3 metri.

In apertura del pomeriggio si è disputata la finale del sincro misto dal trampolino, senza i campioni in carica Chiara Pellacani (rimasta a Roma per la preparazione olimpica) e Matteo Santoro (a Belgrado, ma solo per le gare individuali e il sincro maschile). È stata una gara piuttosto equilibrata, con l’oro andato alla Gran Bretagna di Desharne Benet-Ashmeil e Ben Cutmore con 268.40 punti; sul filo del rasoio la lotta per argento e bronzo, con la Svezia di Emilia Nilsson-Garip e Elias Petersen seconda a quota 261.42 punti, e la Germania di Jana Lisa Rother e Lou Massenberg bronzo a 260.85 punti.

 

Molto interessante invece la finale femminile dalla piattaforma che, viste le assenze di quasi tutte le “big” che si stanno preparando per le Olimpiadi, ha messo in mostra alcuni dei possibili futuri talenti da 10 metri.

Subito fuori dal giro delle medaglie la favorita, l’olandese Else Guurtje Praasterink, capolista di questa mattina, la lotta per le medaglie si è ristretta ben presto a sei atlete: le due spagnole, Valeria Antolino Pacheco e Ana Carvajal; le due ucraine, Sofiia Lyskun (la più esperta delle finaliste di oggi) e Karina Hlyzina; e le due francesi, Emily Hallifax e Jade Gillet.

Non è stata una gara esente da errori, ma Ana Carvajal ha reclamato subito un posto sul podio a metà gara, con due ottimi tuffi – il triplo e mezzo avanti carpiato e il doppio e mezzo indietro carpiato – che le hanno consegnato il primo posto e l’oro: per lei 287.90 punti finali.

Più incerta la lotta per gli altri due posti sul podio, con le ucraine molto imprecise negli ingressi in acqua e la Antolino e le francesi Hallifax e Gillet poco rapide nelle rotazioni. Alla fine l’argento è risultato “in condominio”: Emily Hallifax per la Francia e Sofiia Lyskun per l’Ucraina hanno ottenuto lo stesso punteggio, 278.10 punti, e si sono aggiudicate entrambe l’argento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link