Menu Chiudi

AQUA Doha 2024: terzo posto e finale per Pellacani, Bertocchi eliminata

Pubblicato il Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Road to Paris 2024, Tuffi

L’ottava giornata di gare per i Campionati Mondiali di Doha 2024 si è aperta con la semifinale femminile dal trampolino 3 metri, in cui sono state impegnate entrambe le atlete italiane, con risultati opposti: una grande gara per Chiara Pellacani, che chiude al terzo posto in scia delle cinesi, mentre Elena Bertocchi purtroppo commette due errori e conclude la gara in fondo alla classifica.

Finale alle 16.30, dopo l’eliminatoria maschile dalla piattaforma che comincerà tra poco: in gara Riccardo Giovannini e Andreas Sargent Larsen, entrambi a caccia del pass olimpico.

Percorso pressoché netto per la Pellacani, che può concedersi anche una sbavatura sul doppio e mezzo rovesciato carpiato, sul quale ha preso male la tavola in fase di rincorsa ma riuscendo comunque a recuperare, senza perdere colpi in classifica. Il segnale positivo è dato dal superamento della soglia psicologica dei 300 punti, il confine tra cui può aspirare alle medaglie e chi invece deve accontentarsi della partecipazione in finale. Con 302.10 punti, l’azzurra si piazza al terzo posto provvisorio.

Niente da fare invece per la Bertocchi, che ha commesso due errori abbastanza gravi su triplo e mezzo avanti carpiato e su doppio e mezzo rovesciato carpiato. Un peccato perché il passaggio del turno era ampiamente alla sua portata, conoscendo le sue qualità e visti anche gli errori di atlete di primo livello. Invece la Bertocchi deve accontentarsi di 194.15 punti e il diciottesimo posto, ma è comunque già qualificata alle Olimpiadi sia in individuale sia nel sincro, così come ovviamente la Pellacani.

Davanti a Pellacani solo le due cinesi, Chen Yiwen con 354.75 punti e Chang Yani con 332.25 punti, mentre la sudcoreana Kim Suji è appaiata al terzo posto con l’azzurra. Entrano in finale anche Maddison Keeney (Australia), Aranza Vazquez Montano (Messico), Grace Reid (Gran Bretagna), Enomoto Haruka (Giappone), Lena Hentschel (Germania), Julia Vincent (Sudafrica), Sarah Bacon (USA) e Viktoriya Kesar (Ucraina).

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link