Menu Chiudi

RedBull Cliff Diving World Series, Sydney: Hunt vince tappa e trofeo, è il decimo titolo!

Pubblicato il Atleti, Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Results, Risultati, Tuffi, World Series

Per Gary Hunt, sicuramente abituato alle grandi emozioni – per lui 92 partecipazioni alle gare delle RedBull Cliff Diving World Series – la vittoria di Sydney è stata semplicemente incredibile: “e ancora non riesco a crederci, a essere onesto. Questa stagione è cominciata con tutti questi giovani che hanno sfoderato tuffi difficilissimi, mi sono sentito un po’ nell’ombra e si è visto dai risultati. Ho dovuto ricostruire la mia fiducia e ricominciare daccapo. E alla fine ce l’ho fatta,” ha dichiarato con un gran sorriso, chiudendo con un tuffo da 10 che gli ha assicurato la vittoria di tappa e il decimo trofeo King Kahekili in carriera.

La lotta con il giovanissimo Aidan Heslop e con il rumeno Catalin Preda si è protratta per l’intera stagione, con i due che si sono classificati secondo e terzo sia nella tappa di Sydney sia in classifica generale; senza dimenticare i due atleti fermati da infortunio, Constantin Popovici e l’azzurro Alessandro De Rose, che hanno fatto molto bene fino allo stop forzato.

Sono stati loro a dare spettacolo a Sydney, con tuffi di grande difficoltà e di ottima qualità, lasciando il resto della “brigata” a una cinquantina di punti di distacco.

SYDNEY – CLASSIFICA MASCHILE
1. Gary Hunt (Francia) 458.15
2. Aidan Heslop (Gran Bretagna) 434.60
3. Catalin Preda (Romania) 429.95
4. Nikita Fedotov (IAT) 382.75
5. Jonathan Paredes (Messico) 364.35
6. Oleksiy Prygorov (Ucraina) 357.50
7. Carlos Gimeno (Spagna, wildcard) 354.60
8. James Lichtenstein (USA, wildcard) 347.65
9. Miguel Garcia (Colombia, wildcard) 331.00
10. Blake Aldridge (Gran Bretagna, wildcard) 329.50
11. Chris Bednar (Australia, wildcard) 204.20

 

Con l’occasione sono stati proclamati anche gli otto permanent diver per il 2023: oltre a Hunt, Heslop e Preda, sono stati scelti Nikita Fedotov, Constantin Popovici e Alessandro De Rose (dal quarto al sesto posto in classifica) e i due migliori atleti del ranking mondiale, Miguel Garcia James Lichtsteiner (che prenderanno il posto di Prygorov e di Paredes).

BOSTON PARIGI COPEN. OSLO MOSTAR SISIKON POLIGNANO SYDNEY TOTALE
Gary Hunt FRA 160 160 50 200 110 160 200 200 1240
Aidan Heslop GBR 200 76 110 130 130 200 160 160 1166
Catalin Preda ROU 130 200 160 110 160 110 130 130 1130
Nikita Fedotov IAT 92 62 130 76 76 92 29 110 667
Constantin Popovici ROU 29 130 200 50 200 609
Alessandro De Rose ITA 110 92 92 160 39 493
Oleksiy Prygorov UKR 20 29 29 29 92 62 110 76 447
Jonathan Paredes MEX 12 20 39 92 12 50 92 92 409
Miguel Garcia (w) COL 62 50 76 76 39 303
Carlos Gimeno (w) ESP 76 110 12 20 62 280
James Lichtenstein (w) USA 29 130 50 50 259
Blake Aldridge (w) GBR 50 76 20 62 29 237
David Colturi (w) USA 39 62 101
Artem Silchenko (w) IAT 12 39 39 90
Michal Navratil (w) CZE 62 20 82
Andrea Barnaba (w) ITA 62 62
Sergio Guzman (w) MEX 39 20 59
Andy Jones (w) USA 50 50
Owen Weymouth (w) GBR 39 39
Matthias Appenzeller (w) SUI 29 29
Jean-David Duval (w) SUI 20 20
Chris Bednar (w) AUS 20 20
Nathan Jimerson (w) USA 12 12
Matthew Cooper (w) USA 12 12
Davide Baraldi (w) ITA 12 12

 

Bagno di folla per la campionessa Rhiannan Iffland, già laureatasi campionessa per il sesto anno consecutivo nella tappa di Polignano a Mare e che qui gareggiava “in casa” insieme a Xantheia Pennisi. La Iffland ha vinto agevolmente, sebbene con meno margine su una scatenata Molly Carlson che ha ottenuto il sesto secondo posto in stagione e che si propone come la più seria avversaria per il 2023. Elisa Cosetti si classifica al nono posto con 273.60 punti e una buona prestazione generale.

SYDNEY, CLASSIFICA FEMMINILE
1. Rhiannan Iffland (Australia) 387.75
2. Molly Carlson (Canada) 370.70
3. Eleanor Smart (USA) 339.10
4. Xantheia Pennisi (Australia) 333.30
5. Adriana Jimenez (Messico) 331.95
6. Meili Carpenter (USA, wildcard) 300.70
7. Antonina Vyshyvanova (Ucraina, wildcard) 293.85
8. Jessica Macaulay (Canada) 284.20
9. Elisa Cosetti (Italia, wildcard) 273.60
10. Maria Paula Quintero (Colombia) 266.70
11. Iris Schmidbauer (Germania, wildcard) 234.85
12. Yana Nestsiarava (IAT) 231.65

Le otto prescelte come permanent diver per il 2023 sono le prime sei classificate di quest’anno (Iffland, Carlson, Eleanor Smart, Xantheia Pennisi, Jessica Macaulay, Meili Carpenter) e le migliori del ranking mondiale non selezionate, Yana NestsiaravaIris Schmidbauer. Con 4 partecipazioni quest’anno, Elisa Cosetti si classifica al 13° posto.

 

Foto. Romina Amato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2 × quattro =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap