Menu Chiudi

Campionati Mondiali: Budapest – Pellacani nona nella finale dal trampolino 3 metri

Pubblicato il Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

La terza finale di Chiara Pellacani ai Campionati Mondiali di Budapest 2022 – dopo il quarto posto da 1 metro e l’argento nel sincro misto – si conclude con la nona posizione nell’atto conclusivo da 3 metri, una finale di alto livello in cui due medaglie su tre sono state in bilico per l’intera durata della gara. Sarà anche l’ultima finale per la giovane romana: Elena Bertocchi non è riuscita a recuperare dai problemi fisici alla schiena insorti sin dall’eliminatoria da 1 metro e pertanto non ci sarà una coppia azzurra nella gara sincro dal trampolino.

Un vero peccato visto l’elevata competività del duo azzurro.

Buona prima parte di gara per la Pellacani, con la barra costante sul 7 (e quindi con punteggi sopra quota 60) per i primi tre tuffi: 61.50 per il doppio e mezzo indietro, 63 per il doppio e mezzo avanti con avvitamento, 65.10 sul triplo e mezzo avanti. Come in eliminatoria, il doppio e mezzo rovesciato è stato inficiato da una brutto tempismo sulla tavola e le ha fruttato solo 45 punti, per poi chiudere con un doppio e mezzo ritornato un po’ impreciso in entrata da 57 punti. La prova è in generale positiva – 291.60 il totale complessivo – ma che le vale soltanto il nono posto vista l’elevata qualità della finale (e che non le frutta la qualificazione alle World Series per 1.30 punti).

Ogni più piccolo errore è stato infatti punito nel corso della gara, rendendo questa finale una vera e propria gara a eliminazione da cui si sono sfilate progressivamente la tedesca Hentschel, la svedese Nilsson Garip e la giapponese Enomoto; perfino la cinese Chang Yani, oggi molto imprecisa per gli standard della sua nazione, ha agguantato il terzo posto e il bronzo soltanto all’ultimo (pregevolissimo) tuffo, “scippandolo” alla tedesca Tina Punzel!

Percorso netto soltanto per Chen Yiwen, a livelli delle migliori esponenti della nazionale del Dragone (oltre 366 punti), mentre tra le due cinesi si insinua, con un’altra grande prestazione, la canadese Mia Vallee, che bissa il bronzo dal metro migliorando addirittura il colore della medaglia. Disperazione del pubblico per la giapponese Mikami Sayaka, saldamente al secondo posto per tutta la gara con dei tuffi eccellenti, ma che non è riuscita a eseguire il “doppio con doppio”, 3.4 il coefficiente di difficoltà, che le avrebbe garantito almeno la medaglia d’argento, lasciando Chang Yani fuori dal podio!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

sei + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap