Menu Chiudi

Campionati Mondiali: Budapest – Pellacani in finale da 1 metro, Bertocchi crudelmente beffata

Pubblicato il Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Results, Risultati, Tuffi

Sorrisi a metà per l’eliminatoria della quarta giornata di tuffi ai Campionati Mondiali di Budapest 2022, dedicata al trampolino 1 metro femminile: Chiara Pellacani passa agevolmente il turno con la settima posizione e si regala un pomeriggio con ben due finali (alle 17 questa dal metro e alle 19 quella del sincro trampolino misto con Matteo Santoro), mentre Elena Bertocchi viene beffata da un distacco minimo – cinque centesimi di punti – e risulta la prima delle escluse.

Entrambe le azzurre sono finite nella prima batteria di atlete, dato l’affollamento dell’eliminatoria (46 tuffatrici dopo alcuni ritiri dell’ultimo minuto), e hanno così potuto gareggiare senza conoscere già i risultati dell’altro gruppo. Per entrambe una gara abbastanza regolare e priva di particolari errori: la Pellacani si è tenuta sulla media del 6.5/7, sfruttando però molto bene i tuffi ad alto coefficiente e soprattutto eseguendo un ottimo uno e mezzo rovesciato, tuffo che in passato le ha dato qualche problema. Stesso discorso per la Bertocchi, i cui cinque punti di differenza dalla compagna si spiegano, forse, proprio con il rovesciato, buono ma non memorabile. Per la Pellacani 251.05 punti, che le valgono il settimo posto, mentre per la Bertocchi 246.05 punti che la classificano al tredicesimo posto, prima riserva per la finale.

Per la Pellacani è la prima finale mondiale individuale dopo diverse finali sincro, mentre è onestamente classificabile alla parola “sfortuna” (termine di cui spesso si abusa per commentare le prestazioni sportive) il 13° posto della Bertocchi: cinque centesimi sono un distacco così minimo da non essere attribuibile a questo o a quel voto, perché con mezzo punto in più in un qualsiasi voto avrebbe passato il turno. Purtroppo non le resta che incassare questo brutto stop e pensare a rifarsi nelle gare dal trampolino di 3 metri, sia in individuale che in sincro.

In testa guida l’unica cinese in gara, Li Yajie, con 278.95 punti, inseguita dall’ottima svedese Emilia Nilsson Garip con 262.95 punti e dal manipolo di tuffatrici (tutte le altre finaliste sono tra 246 e 257 punti), capitanato dall’americana Sarah Bacon.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 + cinque =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap