Menu Chiudi

RedBull Cliff Diving World Series: Italia – gara-2 a Polignano, ancora a podio De Rose! Cosetti decima, corona per Hunt e Iffland

Posted in Cliff Diving, Competitions, Diving, Gare, Grandi Altezze, High Diving, Results, Risultati, Tuffi, World Series

Nella giornata in cui Rhiannan Iffland, alla tredicesima vittoria consecutiva, e Gary Hunt, che vince la 43a tappa in carriera su 83 partecipazioni, si confermano campioni delle RedBull Cliff Diving World Series, la seconda tappa consecutiva nonché finalissima di Polignano a Mare offre i tuffi più spettacolari della stagione e tanti spunti interessanti: Alessandro De Rose conquista il secondo podio stagionale dopo la tappa irlandese con una prestazione spettacolare, Elisa Cosetti chiude il suo esordio con una buona prestazione e il 10° posto, e Hunt e Constantin Popovici chiudono la stagione con un tuffo da “tutti 10”!

Ancora una volta la Iffland ha schierato la sua tecnica superiore per piazzare i migliori tuffi di giornata, anche se in questa occasione i distacchi dalle sue avversarie sono stati un po’ meno netti: Molly Carlson ha infatti ben figurato anche oggi, e anche se ovviamente non è riuscita a tenere la prima posizione ha difeso facilmente il secondo posto a una trentina di punti dall’australiana. Terzo posto a un’altra wildcard, Xantheia Pennisi, che come la Carlson ha ottime probabilità di entrare nel cast fisso delle World Series.

Decimo posto per l’esordiente azzurra Elisa Cosetti, che ha ben figurato e che ha bisogno di mettere – come ha lei stesso ammesso nella nostra intervista – un po’ di difficoltà nei suoi tuffi liberi per alzare i coefficienti ed essere più competitiva.

CLASSIFICA FEMMINILE

ROUND 1

ROUND 2

ROUND 3

ROUND 4

TOTALE

1.

Rhiannan Iffland

AUS

62,40

93,50

124,70

102,60

383,20

2.

Molly Carlson (wildcard)

CAN

72,80

86,70

100,45

95,00

354,95

3.

Xantheia Pennisi (wildcard)

AUS

59,80

76,50

96,00

100,70

333,00

4.

Yana Nestsiarava

BLR

55,90

90,10

74,10

91,65

311,75

5.

Eleanor Smart

USA

54,60

81,60

80,50

95,00

311,70

6.

Jessica Macaulay

CAN

58,50

83,30

76,05

92,00

309,85

7.

Antonina Vyshyvanova (wildcard)

UKR

62,40

74,25

45,90

88,80

271,35

8.

Maria Paula Quintero

COL

39,00

64,60

92,25

74,10

269,95

9.

Meili Carpenter (wildcard)

USA

57,20

66,30

81,90

53,75

259,15

10.

Elisa Cosetti (wildcard)

ITA

54,60

75,60

57,60

68,20

256,00

11.

Iris Schmidbauer

GER

50,70

47,60

54,60

83,85

236,75

12.

Jaki Valente

BRA

48,10

64,60

DNS

DNS

112,70

 

La classifica finale tiene conto del fatto che il punteggio peggiore di ciascun tuffatore viene scartato, mentre le wildcard che hanno disputato meno di cinque prove possono mantenere il proprio punteggio totale: dietro alla Iffland si classifica la canadese Jessica Macaulay, seguita a 20 punti dalla connazionale Carlson e dalla già citata Pennisi. Anche Yana Nestsiarava ed Eleanor Smart dovrebbero riuscire a confermare la loro posizione tra i permanent diver, mentre dovremo aspettare per capire chi saranno le ultime due a completare il roster: la classifica delle World Series vede al settimo e all’ottavo posto rispettivamente Maria Paula Quintero Iris Schmidbauer, ma gli organizzatori possono decidere di tenere conto anche delle qualificazioni mondiali di Abu Dhabi di dicembre.

CLASSIFICA FEMMINILE FRANCIA BOSNIA IRLANDA PUGLIA ITALIA TOTALE SCRATCH
1. Rhiannan Iffland AUS 200 200 200 200 200 1000 800
2. Jessica Macaulay CAN 130 130 160 160 76 656 580
3. Molly Carlson (wildcard) CAN 160 76 110 130 160 636 560
4. Xantheia Pennisi (wildcard) AUS 92 50 130 29 130 431 402
5. Yana Nestsiarava BLR 50 110 110 110 380 380
6. Eleanor Smart USA 76 92 92 76 92 428 352
7. Maria Paula Quintero COL 110 29 92 50 281 281
8. Iris Schmidbauer GER 39 62 39 50 20 210 190
9. Adriana Jimenez (wildcard) MEX 160 29 189 189
10. Meili Carpenter (wildcard) USA 62 62 39 163 163
11. Antonina Vyshyvanova (wildcard) UKR 20 76 62 158 158
12. Jaki Valente BRA 12 12 50 12 12 98 86
13. Anna Bader (wildcard) GER 62 62 62
14. Celia Fernandez (wildcard) ESP 39 39 39
14. Aimée Harrison (wildcard) CAN 39 39 39
16. Ginni Van Katwijk (wildcard) NED 29 29 29
16. Elisa Cosetti (wildcard) ITA 29 29 29
18. Genevieve Bradley (wildcard) USA 20 20 20
18. Anna Bakunovytska (wildcard) UKR 20 20 20

 

Spettacolare la finale maschile con moltissimi atleti in evidenza che hanno eseguito tuffi di altissima qualità: Constantin Popovici ha riscattato il primo libero un po’ opaco con un triplo e mezzo dalla verticale con due avvitamenti a dir poco perfetto: tutti 10 e 156 punti per lui! Ma Gary Hunt non si è lasciato intimidire, il suo triplo indietro con quattro avvitamenti è stato altrettanto perfetto, con la stessa votazione… e con lo stesso punteggio!

Ottima prestazione per Alessandro De Rose, sempre in top 3 sia sabato che domenica, ma che era addirittura in testa dopo il libero dalla verticale con cui ha ottenuto ben 138.65 punti; molto buono anche il triplo indietro con tre avvitamenti finale da 124.20 punti, che gli ha permesso di agguantare la terza piazza ai danni di Catalin Predae anzi di sfiorare l’argento, distante solo 25 centesimi.

CLASSIFICA MASCHILE

ROUND 1

ROUND 2

ROUND 3

ROUND 4

TOTALE

1.

Gary Hunt

FRA

70,00

108,00

132,30

156,00

466,30

2.

Constantin Popovici

ROU

72,80

99,00

108,10

156,00

435,90

3.

Alessandro De Rose

ITA

75,60

97,20

138,65

124,20

435,65

4.

Catalin Preda (wildcard)

ROU

84,00

91,80

124,80

132,60

433,20

5.

Aidan Heslop (wildcard)

GBR

70,00

81,00

129,85

143,00

423,85

6.

Sergio Guzman (wildcard)

MEX

72,80

97,20

116,10

126,00

412,10

7.

Michal Navratil

CZE

71,40

91,80

112,80

96,75

372,75

8.

Nikita Fedotov

RUS

71,40

82,80

108,00

107,50

369,70

9.

Carlos Gimeno (wildcard)

ESP

67,20

86,40

54,60

134,40

342,60

10.

Andy Jones

USA

71,40

46,80

105,35

112,70

336,25

11.

Artem Silchenko (wildcard)

RUS

49,00

79,20

128,80

58,30

315,30

12.

David Colturi

USA

68,60

97,20

110,40

25,30

301,50

 

Alessandro De Rose chiude al quarto posto in classifica generale, alle spalle di Hunt, Popovici e Catalin Preda, e in attesa dell’ufficialità ci sentiamo di sbilanciarci e di affermare che lo rivedremo tra i permanent diver del 2022. La classifica alle sue spalle è piuttosto affollata, con sei atleti (i “titolari” David Colturi, Michal Navratil e Andy Jones, e le “wildcard” Carlos Gimeno, Aidan Heslop e Nikita Fedotov) piuttosto ravvicinati, e vedremo se il comitato organizzatore riterrà di voler ricorrere ai risultati delle qualificazioni mondiali.

CLASSIFICA MASCHILE FRANCIA BOSNIA IRLANDA PUGLIA ITALIA TOTALE SCRATCH
1. Gary Hunt FRA 160 200 200 200 200 960 800
2. Constantin Popovici ROU 130 160 160 160 160 770 640
3. Catalin Preda (wildcard) ROU 200 110 29 130 110 579 550
4. Alessandro De Rose ITA 92 92 130 12 130 456 444
5. David Colturi USA 62 50 92 76 12 292 280
5. Michal Navratil CZE 50 29 76 92 62 309 280
7. Carlos Gimeno (wildcard) ESP 110 12 110 39 271 271
8. Aidan Heslop (wildcard) GBR 62 110 92 264 264
9. Nikita Fedotov (wildcard) RUS 130 50 50 230 230
10. Andy Jones USA 76 62 20 39 29 226 206
11. Oleksiy Prygorov (wildcard) UKR 39 76 115 115
11. Sergio Guzman (wildcard) MEX 39 76 115 115
13. Steven LoBue USA 10 50 20 80 80
14. Blake Aldridge (wildcard) GBR 39 29 68 68
15. Owen Weymouth (wildcard) GBR 62 62 62
16. Nathan Jimerson (wildcard) USA 29 29 29
17. Matthew Cooper (wildcard) USA 20 20 20
17. Slavik Kolesnikov (wildcard) UKR 20 20 20
17. Artem Silchenko (wildcard) RUS 20 20 20
20. Alberto Devora (wildcard) ESP 12 12 12

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

cinque × uno =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap