Menu Chiudi

FINA Diving GP: Bolzano – semifinali perfette, tutti gli azzurri in finale!

Posted in Competitions, Diving, Gare, Grand Prix, Results, Risultati, Tuffi, Video

Procede bene la giornata per la nazionale italiana che vede i quattro azzurri impegnati nelle semifinali di oggi – Chiara Pellacani ed Elena Bertocchi dal trampolino, Andreas Larsen Riccardo Giovannini dalla piattaforma – qualificati alle finali di domani pomeriggio, con prestazioni di buon livello che non hanno mai messo in pericolo il passaggio del turno. L’impressione data è che tutti possano aspirare a un piazzamento sul podio, limando i dettagli e dando il tutto per tutto nella gara secca di domenica!

Le due azzurre si sono trovate nella stessa semifinale, l’unica “completa” con sei atlete: oltre a loro l’olandese Inge Jansen, che si è poi aggiudicata il raggruppamento con il miglior punteggio, la promessa ucraina Anna Arnautova, la brasiliana Anna Lucia Santos e la tedesca Jana Lisa Rother. Per la Bertocchi una gara nettamente migliore rispetto all’eliminatoria, senza errori ed estremamente regolare, con tutti i tuffi compresi tra 51 e 55 punti: c’è da limare in particolare le partenze non sempre perfette e gli ingressi in acqua, ma la sua prestazione è stata solida e ha ottenuto il secondo miglior punteggio delle semifinali, 270.50 punti – venti in più di Saskia Oettinghaus, vincitrice della semifinale “A”.

Qualche inciampo per la Pellacani, ancora alle prese col doppio e mezzo rovesciato: questa volta è risultato eccessivamente abbondante, ma per fortuna gli altri suoi tuffi sono stati ben sopra la sufficienza – tutti migliori, presi singolarmente, di quelli della compagna di sincro. Se in finale avrà risolto questi problemi potrà candidarsi seriamente non soltanto per una medaglia, ma probabilmente per quella più pregiata: nonostante l’errore, e il conseguente terzo posto alle spalle di Jansen e Bertocchi, ha ottenuto 263.05 punti, comunque più della Oettinghaus.

In finale, oltre alla Jansen e alla Oettinghaus, le azzurre ritroveranno la brasiliana Luana Lira e la russa Evgeniia Selezneva, entrambe passate con punteggi abbastanza modesti. Potete rivedere le semifinali femminili qui.

 

Tutto liscio anche dalla piattaforma, con Riccardo Giovannini che si è ritrovato qualificato ancor prima di iniziare la sua semifinale: Matthieu Rosset si è infatti ritirato prima della gara, lasciando soltanto tre partecipanti nel suo raggruppamento che quindi hanno passato il turno automaticamente. Questo ha un po’ sopito le energie nervose dei tre “superstiti”, che infatti non si sono esibiti al meglio delle proprie capacità, preferendo risparmiare un po’ di carburante per domani sera. Per Giovannini un punteggio relativamente modesto (314.15 punti) che però gli valgono comunque il primo posto nella semifinale: buona la prima parte di gara, qualche sbavatura sui tripli e mezzo ritornato e indietro, ma nulla di cui rimproverarsi in quello che era, in effetti, poco più di un allenamento.

Discorso diverso per la semifinale di Andreas Larsen dove c’erano quattro concorrenti per tre posti in finale: la parte centrale di gara non è stata impeccabile, con il triplo e mezzo indietro non esattamente verticale nell’ingresso in acqua e il triplo indietro dalla verticale nettamente scarso, ma ha chiuso molto bene con i due tuffi conclusivi – il triplo e mezzo avanti da 63 punti e il “doppio con doppio” da quasi 70 – chiudendo a 343.20 punti, il secondo miglior punteggio delle semifinali.

Oltre ai due azzurri, in finale ci saranno i due brasiliani Kewan Pereira (primatista di oggi, quasi 400 i punti per lui) e Isaac Souza Filho, il tedesco Lou Massenberg e l’ucraino Yevhan Naumenko. Potete rivedere le semifinali maschili qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

uno × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link
Powered by Social Snap