NewSplash: online il Regolamento Federale Tuffi 2020/21, tutte le novità!

Un ritorno, faticoso ma speranzoso, alla normalità: come ogni autunno, sul sito ufficiale della Federazione Italiana Nuoto è stata rilasciata la nuova versione del regolamento federale per il settore tuffi, che apporta aggiustamenti e novità alle competizioni italiane e rende noti tutti i criteri di selezione per poter far parte della Squadra Nazionale, assoluta o giovanile.

Sono poche le novità della stagione agonistica 2020/21, concentrate principalmente sulle manifestazioni nazionali – piccoli aggiustamenti allo svolgimento delle gare e alla loro efficienza, e diverse variazioni ai criteri di selezione.

Il primo aggiustamento è ovviamente relativo alla normativa anti-COVID: si precisa infatti che durante le manifestazioni e gli allenamenti dovranno essere rispettate le normative anti COVID emanate dalla FIN valide al momento dello svolgimento della gara stessa.

La tradizionale competizione di apertura di dicembre si sdoppierà in due gare diverse: il Trofeo di Natale vero e proprio si terrà a Trieste con le sole categorie Junior e Ragazzi, mentre ci sarà una gara assoluta la settimana successiva, il Christmas Diving Open, a Bolzano, dedicata alle discipline olimpiche e al sincro misto.

Per quanto riguarda i Campionati Assoluti indoor ed estivi, viene aggiunta definitivamente al programma delle gare assolute la gara di sincro misto, sia dal trampolino che dalla piattaforma; si disputerà con una finale diretta e non sarà più “fuori concorso” ma sarà una prova vera e propria, con le sue selezioni, e darà punti per il campionato.

Il primo aggiornamento lo troviamo nei Campionati Italiani di Categoria Indoor (26-29 febbraio, Trieste): oltre alle specialità già previste dal programma è stata infatti aggiunta una prova di selezione per i tuffi sincronizzati a inviti, sia per la Nazionale Assoluta che Giovanile. Questa manifestazione è valida come prova di selezione per il trofeo “8 Nazioni Giovanile”, come seconda prova per gli Europei Giovanili ed i Mondiali Giovanili e come seconda prova di selezione per la Coppa del Mondo ed i Campionati Europei. Gli atleti delle categorie Ragazzi e Juniores potranno, su richiesta, partecipare alle selezioni per la squadra nazionale assoluta.

Per quanto riguarda i Campionati Italiani Assoluti Indoor (13-15 marzo, Torino) la prima novità riguarda le specialità di tuffi sincronizzati: le due coppie classificatesi al primo e al secondo posto nel Campionato Italiano Assoluto Estivo 2019 avranno accesso diretto alla finale. Le altre coppie affronteranno la fase eliminatoria e la successiva fase finale riservata alle prime 4 coppie. Inoltre la Direzione Tecnica potrà ammettere coppie di atleti senza che questi abbiano raggiunto il punteggio minimo richiesto per la partecipazione ai Campionati, a patto che siano inseriti nei progetti tecnici federali. Gli Assoluti Invernali saranno validi come terza prova di selezione per i Campionati Europei e la Coppa del Mondo.

Anche alla Coppa Tokyo (07-09 febbraio, Bolzano) nelle prove dei tuffi sincronizzati potranno essere ammesse coppie che non abbiano conseguito i requisiti minimi di punteggio, basta che siano presenti nei progetti federali. Questa manifestazione sarà valida come prima prova di selezione per i Campionati Europei e la Coppa del Mondo.

L’ultima novità inerente alle manifestazioni agonistiche nazionali riguarda la Finale del Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia (31 maggio – 2 giugno, Trieste) per la prima volta le prove delle categorie Ragazzi e Juniores si disputeranno con eliminatoria e finale (a dodici atleti), proprio per simulare una gara internazionale; le eliminatorie si svolgeranno con il metodo delle gare in contemporanea. Inoltre per tutte le categorie verranno ammessi alla manifestazione i primi 16 tuffatori delle rispettive classifiche. La Finale del GP Atleti Azzurri sarà anche la terza e ultima prova di selezione per i Campionati Europei Giovanili.

La prima prova di selezione per i Campionati Europei Giovanili si disputerà invece al Trofeo di Natale (13-15 dicembre, Bolzano).

Per quanto riguarda i criteri di selezione per la squadra Nazionale Assoluta, i requisiti minimi per i coefficienti di difficoltà restano invariati, così come le modalità di accesso: sono qualificati di diritto alla Coppa del Mondo, nella loro specialità, gli atleti che abbiano vinto medaglie ai Mondiali di Gwangju 2019 o agli Europei di Kyiv 2019. Per i Campionati Europei e a completamento della nazionale per la Coppa del Mondo, varrà la somma dei due migliori punteggi ottenuti durante le tre prove di selezione, che potranno essere presi sia dalle eliminatorie che dalle finali per quanto riguarda le prove individuali, e solo dalle finali per le gare di tuffi sincronizzati.

Le gare di selezione in questa stagione sono due: Coppa Tokyo e i Campionati Italiani di Categoria Indoor, cui si aggiunge Coppa Tokyo della stagione 2020 (disputata prima del primo Lockdown, a febbraio 2020). Ecco la tabella dei requisiti minimi, riproposta identica dalla scorsa stagione:

 

Per i criteri di selezione della squadra Nazionale Giovanile, per quanto riguarda gli Europei Giovanili varrà la somma dei due migliori punteggi ottenuti durante le prove di selezione, che sono il Trofeo di Natale, i Campionati di Categoria indoor e il Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia, a condizione di aver conseguito nell’arco della stagione agonistica in corso il punteggio limite riportato nella tabella sottostante (invariato rispetto alla scorsa stagione). Per gli atleti dell’ultimo anno Junior, sono richiesti anche dei coefficienti minimi di difficoltà.

 

Saranno ammessi invece ai Campionati Mondiali Giovanili (Kyiv, dicembre 2021) chi raggiungerà due volte nelle gare federali nel corso della stagione agonistica il punteggio (invariato rispetto alla scorsa stagione) riportato nella tabella. La Direzione Tecnica valuterà altresì la possibilità di inserire eventuali tuffatori e tuffatrici che durante l’anno sono stati impegnati con la Nazionale Assoluta.

 

Regolamento diverso per le competizioni giovanili minori:

  • All’8 Nazioni andranno i primi due atleti delle categorie Ragazzi e Junior con la migliore somma di gare da 1 metro e 3 metri.
  • Il meeting di Dresda sarà riservato a chi avrà già raggiunto la qualificazione agli Europei Giovanili.
  • Per il meeting di Bergen Open verranno presi in considerazione i risultati del circuito nazionale e internazionale sia giovanile che assoluto privilegiando quegli atleti che avranno ottenuto risultati di maggior livello tecnico.
  • Per la Mediterranean Diving Cup, per la categoria C2 si sceglieranno gli atleti con la somma dei due migliori punteggi da 1, 3 e 5 metri; per la categoria C1 i primi due atleti della classifica del Gran Premio Azzurri d’Italia; mentre per la categoria Ragazzi la scelta sarà effettuata su proposta del responsabile delle squadre giovanili dopo aver acquisito il parere del Direttore Tecnico.

Il regolamento completo è disponibile sul sito della Federnuoto.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


nove + 17 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.