Rip-It: Esordienti C1/C2, ecco i qualificati alla seconda prova nazionale!

Con il weekend della Prima Prova Nazionale alle nostre spalle, facciamo il punto con la nostra rubrica Rip-It sui tuffatori e sulle tuffatrici già qualificate per la Seconda Prova Nazionale, che si terrà ancora a Trieste dall’8 al 10 maggio, e che quindi non saranno costretti a passare dalle selezioni interregionali (ma a cui potranno comunque partecipare se lo vorranno).

A partire dallo scorso anno la Federazione ha infatti riformato il campionato per le categorie Esordienti, prevedendo due fasi interregionali e due fasi nazionali, prima dei Campionati di Categoria estivi (per i C1) e della Finale Nazionale del Trofeo Giovanissimi (per i C2).

Alla seconda prova nazionale si qualificheranno fino a 24 atleti per ciascuna specialità, seguendo questi criteri:

  • i primi quattro classificati della Prima Prova Nazionale (“Bruno Bianchi” di Trieste, 14-16 febbraio)
  • i primi dieci della classifica della Seconda Prova interregionale del Nord Italia (“Karl Dibiasi” di Bolzano, 25-26 aprile);
  • i primi dieci della classifica della Seconda Prova interregionale del Centro e Sud Italia (Piscine del Foro Italico e dell’Acqua Acetosa di Roma, 25-26 aprile).
  • eventuali atleti aggiuntivi a integrazione di ciascuna specialità, qualora non si arrivasse a dieci partecipanti in una delle due sedi.

La somma delle due Prove Nazionali darà infine vita a una nuova classifica da cui saranno selezionati gli atleti qualificati alle prove finali delle due categorie: Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia e Campionati di Categoria estivi (per i C1) e Finale del Trofeo Giovanissimi (per i C2).

Iniziamo con la categoria C2. In campo femminile sono appena quattro le atlete certe di essere presenti alla Seconda Prova: infatti in tutte e tre le specialità della Prima Prova la classifica ha visto le stesse tuffatrici nelle prime quattro posizioni. In ordine alfabetico, si tratta di Viola Bellato (Bergamo Nuoto), Lodovica Castellacci (Triestina Nuoto), Sofia Conte (M.R. Sport) e Camilla Fiorelli (M.R. Sport).

 

Ben otto, invece, i qualificati in campo maschile per i C2: l’unico a essere già qualificato in tutte e tre le specialità è Davide Barberi (Dibiasi), mentre Angelo Porco (Cosenza Nuoto) e Davide Ugazio (Marina Militare) sono in top 4 in due altezze su tre. Sono qualificati anche Manuel Lorenzon (Bolzano Nuoto), Mattia Mahnic (Triestina Nuoto), Nahuel Savino (Triestina Nuoto), Simone Cerasani (M.R. Sport) e Marco Valenti (Fiamme Oro); gli ultimi due sono esordienti in categoria.

 

Passiamo alle Esordienti C1 femmine, in cui sono passate sei atlete: Giorgia De Sanctis (Fiamme Oro) ha vinto tutte e tre le specialità qualificandosi in anticipo nelle stesse; Anna Bedin (Bolzano Nuoto), Alessia Cappelli (Dibiasi), Giulia Cianni (Dibiasi) e l’esordiente Diana Romano (M.R. Sport) hanno il pass per due specialità su tre, e alle cinque si aggiunge, dalla piattaforma, Ilaria Cambria (CC Aniene).

 

Concludiamo con la categoria C1 maschile. Tris di qualificazioni per Simone Conte (M.R. Sport) e Valerio Mosca (M.R. Sport), che si sono spartiti le medaglie d’oro e d’argento nello scorso weekend: due qualificazioni per Massimo Carta (Dibiasi) e Raffaele Pelligra (Marina Militare), ed una a testa per Suan Calussi (Triestina Nuoto) e Nicolò Lintozzi (Dibiasi).

 

In attesa della Seconda Prova Interregionale di fine aprile, dunque, le società più rappresentate sono la M.R. Sport con sei tuffatori, la Dibiasi con cinque e la Triestina Nuoto con quattro. Marina Militare, Bolzano Nuoto e Fiamme Oro hanno qualificato due atleti ciascuno, mentre il Circolo Canottieri Aniene, la Bergamo Nuoto e la Cosenza Nuoto finora hanno un solo atleta.