FINA Diving Grand Prix: Rostock – Marsaglia c’è, medaglia d’argento!

Ottimo risultato per l’azzurro Lorenzo Marsaglia che al Fina Diving Grand Prix di Rostock ha appena concluso la finale dal trampolino di 3 metri, mettendosi al collo la medaglia d’argento!

Si era già visto durante le due prove intermedie che Marsaglia era in forma e oggi pomeriggio lo ha confermato: ieri infatti aveva chiuso con 405 punti e la prima posizione, ora è arrivato secondo con 402.25 punti e solo un’imprecisione nell’apertura del triplo e mezzo ritornato gli ha impedito di raggiungere la cima del podio.

Un risultato molto positivo per il tuffatore che quest’anno, con il triplo e mezzo indietro ha completato la serie gara: è attualmente l’unico in Italia ad avere sei tuffi ad alto coefficiente di difficoltà, al pari dei più forti del mondo. La partecipazione a questo GP, nonostante la vicinanza con le prove di selezione della prossima settimana (Coppa Tokyo, Trieste 22-24 febbraio) serviva proprio a testare il triplo e mezzo indietro; missione compiuta, visto che il tuffo è stato ben eseguito 2 volte su 3 e ha ancora molto margine di miglioramento.

Il punteggio complessivo della gara di Lorenzo oggi non è ancora al top, ma superare 400 punti commettendo qualche errore sta a significare che la soglia dei 430/440 punti è vicina, manca solo un po’ di allenamento in più.

La medaglia d’oro è andata a Martin Wolfram (Germania) che attualmente ha a suo favore la maggiore esperienza una maggior pulizia nelle parti finali dei tuffi; terza posizione per il giovane cinese Wenao Zhang, bravo ma inesperto e con una serie gara decisamente più acerba.