Eindhoven Diving Cup: day 3 – pioggia di medaglie azzurre nella terza giornata

In Olanda proseguono le gare dell’Eindhoven Diving Cup, manifestazione cui hanno preso parte molte squadre italiane che oltretutto stanno ottenendo numerose soddisfazioni.

Questa mattina Federico Rossi (Bergamo Tuffi) ha preso parte alla gara dal trampolino di 1 metro per la categoria “C” (Esordienti C1), ma purtroppo ha commesso qualche errore di troppo e non è riuscito a raggiungere il podio, concludendo in sesta posizione.

Risultati ben diversi nella gara da 3 metri per la categoria “B” (Ragazzi) dove Stefano Belotti (Bergamo Tuffi) ed il suo compagno di squadra Francesco Casalini si sono contesi fino all’ultimo la medaglia d’oro. Medaglia che per un soffio, appena 45 centesimi, é andata a Belotti, ma con Casalini comunque d’argento, entrambi staccatissimi dal resto dei concorrenti. Per Tommaso Rota (Bergamo Tuffi) é invece arrivato l’8º posto.

Anche nella piattaforma femminile categoria “C” (Esordienti C1) è arrivata un’altra medaglia d’oro: Rebecca Ciancaglini (Dibiasi) ha così ottenuto la sua terza vittoria a questa manifestazione. Brava anche Giorgia Casalini (Bergamo Tuffi) che con una serie di gara regolare si è meritata la medaglia di bronzo; per Zoe Scaccabarozzi (Bergamo Tuffi) è arrivata la quinta posizione, mentre per Arianna Moschin (Bergamo Nuoto) la settima.

Dopo la pausa pranzo le gare sono riprese con i tuffi sincronizzati dalla piattaforma: per la categoria “A+B” maschile solo una la coppia in gara, quella della Bergamo Tuffi formata da Belotti e Casalini; per i due giovani tuffatori è stata una buona occasione per provare questa specialità portando una serie tuffi ad alto coefficiente di difficoltà.

Stessa situazione per la categoria “assoluta” femminile: Flavia Pallotta e Silvia Murianni (entrambe Dibiasi) erano le uniche concorrenti in gara, ma la prova è stata comunque utile e positiva per la coppia che ha potuto fare esperienza.

La giornata è proseguita con un’altra gara dalla piattaforma, quella della categoria “B” femminile, ed anche questa volta sul gradino più alto del podio c’è salita un’atleta italiana; Erica Ciancaglini (Dibiasi) si è così messa al collo la medaglia d’oro, e quella di bronzo è andata a Claudia Canta (Dibiasi).

Dopodiché le prove si sono spostate sul trampolino di 3 metri dove hanno saltato le atlete della categoria “A” (Juniores). Peccato per Elettra Neroni (Dibiasi) che ha sbagliato due dei suoi tuffi liberi, il doppio e mezzo indietro ed il triplo e mezzo avanti, perdendo così la possibilità di arrivare a medaglia. Per Silvia Murianni, specialista della piattaforma, una buona sesta posizione, mentre per Anna Mantegazza e Giulia Preda (entrambe della Bergamo Nuoto) rispettivamente la 12ª e la 13ª posizione.

L’ultima gara in programma è stata quella che ci ha riservato la sorpresa più bella: per la categoria “assoluta” femminile dalla piattaforma Flavia Pallotta (Dibiasi) non solo ha vinto la medaglia d’oro, ma ha anche battuto la campionessa europea in carica Celine Van Duijn, nella sua piscina! Di sicuro una soddisfazione enorme per la tuffatrice romana.