Rip-It: Mondiali Giovanili, la probabile nazionale: a caccia della qualificazione olimpica!

Le fatiche per l’Italtuffi giovanile non sono che all’inizio: archiviati gli Europei Giovanili di Helsinki 2018 con un bilancio più che positivo (una medaglia d’oro, due medaglie d’argento – una individuale e una sincro – e una di bronzo), per il responsabile del settore giovanile Domenico Rinaldi e per gli atleti è tempo di iniziare a pensare all’appuntamento più importante, quello di fine mese in Ucraina! Dal 23 al 29 luglio, infatti, si terranno al LIKO Sports Center di Kyiv i Mondiali Giovanili 2018, nella stessa piscina che ha ospitato lo scorso anno gli Europei assoluti.

Rinaldi dovrà scegliere chi farà parte della spedizione nazionale, tenuto conto che i criteri imposti dalla FIN sono più severi di quelli per gli Europei: secondo il regolamento, infatti, sono ammessi i primi sei classificati nelle gare individuali e i primi quattro nelle gare sincro a Helsinki, più, a completamento della squadra, “chi raggiunge il punteggio limite per i Mondiali due volte nella stagione agonistica in corso”.

I tuffatori della categoria Juniores (i nati negli anni 2000, 2001 e 2002) potranno poi provare ad andare a caccia della qualificazione ai Youth Olympic Games, i Giochi Olimpici giovanili, che si terranno (per i tuffi) dal 13 al 17 ottobre a Buenos Aires, in Argentina! Soltanto i primi nove classificati delle finali individuali da 3 metri e dalla piattaforma avranno la certezza di prendervi parte. Due posti ulteriori sono riservati come invito da parte di una speciale commissione formata dal Comitato Internazionale Olimpico, da un rappresentante dei Comitati olimpici nazionali e dalla FINA: nella scorsa edizione fu deciso di assegnarli al decimo e all’undicesimo classificato di ciascuna gara, ma è diritto di questa “Commissione Tripartita” di invitare invece dei paesi che non hanno le possibilità economiche o tecniche di qualificarsi. Pertanto, l’unica garanzia è il nono posto in una delle quattro finali! Il dodicesimo posto, naturalmente, è riservato ai tuffatori dell’Argentina.

Stando così le cose, e ricordando che l’ultima parola spetta comunque al responsabile del settore, come sempre abbiamo fatto i nostri calcoli per capire chi può far parte della Nazionale giovanile per i Mondiali!

Di sicuro non mancheranno i medagliati di Helsinki: quindi in Ucraina vedremo certamente Maia Biginelli, protagonista del medagliere azzurro con l’oro dalla piattaforma individuale e l’argento nel sincro; Elettra Neroni, a sua volta vice-campionessa del sincro piattaforma con la Biginelli; Stefano Belotti, medaglia d’argento nella piattaforma; e Antonio Volpe, bronzo dal trampolino 3 metri.

A loro si aggiungeranno gli atleti piazzati tra i primi sei nelle loro gare agli Europei: si tratta di Chiara Pellacani (quinta da 1m e quarta da 3m), Kay Torres Garcia (quinto da 3m), e Riccardo Giovannini (quinto dalla piattaforma). Anche Loris Sembiante, quarto nel sincro piattaforma proprio con Giovannini, dovrebbe essere parte della nazionale giovanile.

Infine, bisogna aggiungere l’unico tuffatore, tra quelli non già qualificati, che ha raggiunto almeno due volte il minimo “mondiale” in stagione: si tratta di Edoardo Semeria, che ha superato i 357 punti richiesti in tutte e tre le prove nazionali di selezione e anche al meeting giovanile di Dresda.

Questa dunque la prima bozza di Nazionale giovanile per i Mondiali di Kyiv: vedremo se saranno confermati i nostri pronostici o se Domenico Rinaldi si troverà ad aggiungere qualche nome per la caccia alle Olimpiadi Giovanili!

A/Juniores: Chiara Pellacani (MR Sport), Loris Sembiante (Fiamme Oro) e Antonio Volpe (Cosenza Nuoto).
B/Ragazzi: Stefano Belotti (Bergamo Tuffi), Maia Biginelli e Riccardo Giovannini (Fiamme Oro), Elettra Neroni (Dibiasi), Edoardo Semeria (Canottieri Milano) e Gesu Kay Torres Garcia (Carabinieri).

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


6 + sette =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci di TuffiBlog, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico insieme a Jetpack e Google Analytics. Leggi la nostra Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi