Rip-It: Assoluti Estivi ultima gara di selezione, la nostra analisi per gli Europei!

Ci siamo: questo weekend i Campionati Assoluti estivi di Bolzano decreteranno ufficialmente non soltanto chi saranno i migliori tuffatori d’Italia, ma anche chi saranno i qualificati in nazionale per gli European Sports Championships 2018!

A partire da quest’anno, le competizioni sportive europee negli anni pari saranno concentrate in una o due città organizzatrici e nello stesso periodo dell’anno, così da creare delle mini-Olimpiadi per l’intero continente: quest’anno saranno Glasgow e Berlino a disputarsi oneri e onori organizzativi, mentre i tuffi saranno “distaccati” alla Royal Commonwealth Pool di Edinburgo, impianto moderno e ristrutturato di recente.

Ma cosa dice a riguardo delle selezioni il regolamento della Federazione Italiana nuoto?

Innanzitutto, che sono qualificati di diritto nella loro specialità “gli atleti che hanno preso le medaglie al Campionato del Mondo di Budapest 2017 e le medaglie degli Europei di Kiev 2017”. Il che significa che non ci saranno selezioni per il sincro misto, perché Elena Bertocchi (CS Esercito) e Maicol Verzotto (Fiamme Oro) sono campioni europei in carica dal trampolino, e Noemi Batki (CS Esercito) sempre con Maicol Verzotto hanno vinto il bronzo europeo dalla piattaforma lo scorso anno.

Sono qualificati di diritto dal trampolino 1 metro anche Elena Bertocchi, campionessa europea in carica e bronzo mondiale, e Giovanni Tocci (CS Esercito), anche lui terzo classificato a Budapest. Pertanto ci sarà un solo posto libero da 1 metro sia in campo maschile che femminile, un posto per le gare sincro “tradizionali” maschili e femminili, e due posti per trampolino 3 metri e piattaforma.

Le gare valide di selezione sono gli Assoluti indoor di Torino (aprile), il FINA Grand Prix di Bolzano dello scorso weekend, e appunto gli Assoluti estivi di questo weekend; solo per il trampolino 1 metro, al GP di Bolzano si sostituisce Coppa Tokyo dello scorso marzo. Si sommeranno i migliori due punteggi per ciascun tuffatore, ognuno in una manifestazione diversa, che rispettino i parametri tecnici di difficoltà fissati a inizio stagione.

Detto questo, esaminiamo dunque la situazione specialità per specialità!

 

GARE FEMMINILI

La lotta per il secondo posto dal trampolino 1 metro femminile è quantomai aperta, con ben cinque atlete in possesso dei requisiti. Le favorite sembrano Maria Marconi (Fiamme Gialle), che ha il secondo miglior punteggio dietro la Bertocchi, e Laura Bilotta (Fiamme Oro), che può scartare la prestazione negativa di Coppa Tokyo; senza dimenticare la giovane Chiara Pellacani (MR Sport) che ha esordito da 1 metro agli Europei proprio lo scorso anno. La matematica dà ancora speranze anche alla “mamma” Francesca Dallapè (CS Esercito) come pure a Noemi Batki (CS Esercito), che si concentrerà invece nelle altre discipline cui è qualificata.

 

Situazione più fluida da 3 metri, con solo tre atlete dotate del programma tecnico richiesto dalla federazione: Elena Bertocchi, Laura Bilotta, Chiara Pellacani si giocheranno tutto all’ultima gara di selezione, contando che le prime due dovranno poi scartare il punteggio ottenuto a Bolzano al Grand Prix.

Dalla piattaforma, invece, una sola atleta in possesso dei requisiti richiesti: si tratta, come al solito, di Noemi Batki (CS Esercito).

 

Scelte obbligate anche nelle gare sincro: Bertocchi/Pellacani saranno le rappresentanti azzurre dal trampolino, Batki/Pellacani dalla piattaforma. Per entrambe le coppie basterà gareggiare agli Assoluti per avere la certezza matematica della qualificazione.

 

GARE MASCHILI

Con un solo posto a disposizione, i giochi sembrano già fatti in questa specialità: il vantaggio accumulato da Lorenzo Marsaglia (Marina Militare) è notevole, ma nessuno degli inseguitori è ancora spacciato; con una gara “super” da almeno 420-430 punti (difficile ma niente affatto impossibile), Adriano Cristofori (CS Esercito), Gabriele Auber (Marina Militare), Tommaso Rinaldi (Marina Militare) e Francesco Porco (Fiamme Oro) possono ancora sopravanzarlo.

 

Situazione simile anche da 3 metri, ma con Lorenzo Marsaglia davanti a Giovanni Tocci, ed entrambi con largo margine sugli inseguitori. Anche qui, per gli inseguitori più prossimi come Gabriele Auber e Tommaso Rinaldi, serviranno gare con punteggi stellari; la sensazione è che in questo caso saranno quasi certamente confermati i due tuffatori presenti a Wuhan per la Coppa del Mondo.

 

Tutto già deciso dalla piattaforma, con Vladimir Barbu (Carabinieri) in testa alla classifica, e Mattia Placidi (Fiamme Rosse) fresco del suo exploit al Grand Prix di Bolzano. Non ci sono altri atleti che possano insidiare la loro posizione.

 

Barbu/Placidi sarà anche la coppia sincro dalla piattaforma, mentre è ancora tutto abbastanza aperto nel sincro 3 metri: poiché il punteggio del Grand Prix sarà quasi certamente scartato, la coppia formata da Giovanni TocciAndrea Chiarabini dovrà guardarsi da quella formata quest’anno da Lorenzo MarsagliaTommaso Rinaldi, separata da loro da pochissimi punti.

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Assoluti Estivi Open: Bolzano – tutte le info e il programma delle gare. | TuffiBlog

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


sedici + 15 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Utilizziamo i cookie per personalizzare i contenuti e gli annunci di TuffiBlog, fornire le funzioni dei social media e analizzare il nostro traffico insieme a Jetpack e Google Analytics. Leggi la nostra Policy.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi