RedBull World Series 2018: Azzorre – LoBue vince di nuovo, Iffland da… 10! Tutto storto per De Rose

Come successo nella seconda tappa di quindici giorni fa a Bilbao, Steven LoBue (foto Dean Treml/RedBull Content) ha vinto anche la terza tappa delle RedBull World Series 2018 e piazza un colpo importante per candidarsi alla vittoria finale. Non bene l’azzurro Alessandro De Rose che oggi si è classificato al tredicesimo posto. Tra le donne, vittoria dell’australiana campionessa in carica delle World Series, Rhiannan Iffland, che riceve il secondo “10” della storia dopo quello di Ginger Huber due anni fa proprio in Portogallo.

LoBue ha conquistato la vetta dopo un durissimo testa a testa, spuntandola per soli 55 centesimi nei confronti del connazionale David Colturi e poco più di cinque punti su Gary Hunt, col britannico finalmente ritornato ai suoi altissimi livelli. Per il campione mondiale in carica è una vittoria che vale doppio, perché arriva a metà della stagione e inizia a incrementare il proprio vantaggio su avversari molto pericolosi, come il vincitore delle World Series 2017 Jonathan Paredes, oggi sesto, e il britannico Blake Aldridge, soltanto dodicesimo. Ritirato subito prima del via Orlando Duque per un infortunio al piede sugli scogli dell’isola.

È andato tutto male invece ad Alessandro De Rose, che già ieri era incappato in un grave errore nel corso del secondo tuffo obbligatorio, e che oggi non si è potuto esprimere al meglio: la penalità ricevuta per la posizione errata delle braccia nel secondo tuffo libero ha fatto per il resto, e oggi si è fermato all’ultimo posto, con 189.85 punti. Una battuta d’arresto che non pregiudica la stagione, visto che ci sono ancora quattro tappe tra cui la prossima di Sisiskon (Svizzera) del 5 agosto e quella a lui congeniale, quella “di casa” a fine settembre a Polignano a Mare.

1 Steven LoBue (USA) 405.35
2 David Colturi (USA) 404.80
3 Gary Hunt (GBR) 400.20
4 Michal Navratil (CZE) 369.55
5 Kris Kolanus (POL) 360.55
6 Jonathan Paredes (MEX) 358.20
7 Andy Jones (USA) 357.85
8 Nikita Fedotov (Wildcard) (RUS) 292.15
9 Slavik Kolesnikov (Wildcard) (UKR) 287.80
10 Viktar Maslouski (Wildcard) (BLR) 280.55
11 Sergio Guzman (Wildcard) (MEX) 229.05
12 Blake Aldridge (GBR) 221.70
13 Alessandro De Rose (ITA) 189.85
Orlando Duque (COL) 0.00

CLASSIFICA MASCHILE DOPO TRE GARE
Steven LoBue (USA) – 470
Michal Navratil (CZE) – 360
David Colturi (USA) – 330
Kris Kolanus (POL) – 310
Jonathan Paredes (MEX) – 260
Blake Aldridge (GBR) – 250
Andy Jones (USA) – 220
Gary Hunt (GBR) – 210
Alessandro De Rose (ITA) – 139
Sergio Guzman (MEX) – 110
Orlando Duque (COL) – 88
Nikita Fedotov (RUS) – 59
Slavik Kolesnikov (UKR) – 40
Carlos Gimeno (ESP) – 40
Vikhar Maslouski (BLR) – 30
Miguel Garcia (COL) – 10
Alain Kohl (LUX) – 10
Oleksiy Prygorov (UKR) – 9
Kyle Mitrione (USA) – 8
Artem Silchenko (RUS) – 8

 

In campo femminile trionfa l’australiana Iffland che esegue un tuffo pressoché perfetto, non lasciando scampo alle sue dirette inseguitrici: la messicana Adriana Jimenez e la canadese Lysanne Richard, oggi seconda e terza, la bielorussa Yana Nestsiarava e la wildcard britannica Jessica Macaulay, tutte racchiuse in una quindicina di punti ma ben distanti dalla Iffland.

1 Rhiannan Iffland (AUS) 324.95
2 Adriana Jimenez (MEX) 294.30
3 Lysanne Richard (CAN) 285.80
4 Yana Nestsiarava (BLR) 281.30
5 Jessica Macaulay (Wildcard) (GBR) 280.30
6 Ginger Huber (USA) 255.80
7 Anna Bader (GER) 252.40
8 Antonina Vyshyvanova (Wildcard) (UKR) 248.00
9 Jaki Valente (Wildcard) (BRA) 241.10
10 Eleanor Townsend Smart (Wildcard) (USA) 172.90

CLASSIFICA FEMMINILE DOPO 2 GARE
Adriana Jimenez (MEX) – 360
Rhiannan Iffland (AUS) – 310
Jessica Macaulay (GBR) – 250
Lysanne Richard (CAN) – 220
Anna Bader (GER) – 190
Yana Nestsiarava (BLR) – 180
Ginger Huber (USA) – 130
Eleanor Townsend–Smart (USA) – 70
Antonina Vyshyvanova (UKR) – 50
Maria Paula Quintero (COL) – 50
Jaki Valente (BRA) – 40
Irlanda Valdez (MEX) – 30