Mondiali Giovanili: Kyiv – Giovannini passa in finale, stop per Belotti.

Nuova giornata di gare a Kyiv per i Campionati Mondiali Giovanili di tuffi; questa mattina nella prima eliminatoria in programma, trampolino 1 metro maschile categoria “A”, non é stato schierato nessun atleta azzurro. Una scelta tecnica identica a quella fatta per Chiara Pellacani, far risparmiare le forze ad Antonio Volpe e Loris Sembiante, in vista della gara dalla piattaforma.

Come previsto la gara é stata lunghissima, 380 tuffi, e molto stancante per i partecipanti; a farne le spese ci sono stati ottimi tuffatori come lo statunitense Jacob Fielding, 13º, lo spagnolo Adrian Abadia, 18º, ed il russo Alexandr Lebedev, 19º.

In testa alla classifica il cinese Zongyuan Wang con l’ottimo punteggio di 534.15 punti, e da notare come la finale sará povera di tuffatori europei: solo il britannico Anthony Harding rappresenterá il vecchio continente.

Per la piattaforma maschile categoria “B” hanno gareggiato i nostri Stefano Belotti e Riccardo Giovannini; purtroppo Belotti, come giá da 1 metro, ha pagato ancora una volta l’emozione dell’esordio al Mondiale e non é riuscito ad esprimersi al meglio. Buoni i suoi obbligatori, i problemi sono arrivati con i tuffi liberi: il doppio e mezzo indietro dalla piattaforma di 7 metri ed il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo da 10 metri sono stati sbagliati in maniera troppo grave e Stefano si é fermato al 19º posto.

Meglio la serie gara di Giovannini, anche se i suoi tuffi obbligatori non hanno brillato, ma grazie all’11ª posizione Riccardo ha passato il turno e oggi pomeriggio potrá migliorarsi. Maggior concentrazione sul triplo e mezzo ritornato e l’azzurrino potrebbe puntare ad una delle prime sei posizioni.