Coppa del Mondo: Wuhan – Tocci e Chiarabini dodicesimi, ma non é finita!

A Wuhan, nel cuore della notte italiana, sono ricominciate le gare della Coppa del Mondo di tuffi; il programma della seconda giornata é iniziato con l’eliminatoria maschile del sincro da 3 metri, con Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini.

Dopo il bel sesto posto ottenuto alle Olimpiadi del 2016, la promettente coppia ha avuto una battuta di arresto di ben 2 anni a causa di un’operazione al ginocchio destro di Chiarabini, ma quest’anno, dopo aver vinto le prove di selezione nazionali, é tornata a calcare i trampolini mondiali.

In gara 12 coppie, per 12 posti in finale, quindi nessun pericolodi eliminazione, per la coppia azzurra é stata una prestazione da dimenticare, soprattutto per Tocci che nei tuffi liberi ha commesso piú di un errore grave.

La nostra serie gara é, come quella dei migliori al mondo, ad altissimo coefficiente di difficoltá, ma basta il minimo sbaglio per perdere la stabilitá e perdere punti preziosi; nel doppio e mezzo avanti con due avvitamenti dopo il presalto Giovanni si é sbilanciato in avanti, troppo, finendo lontano e scarso. Al contrario nel triplo e mezzo rovesciato non é riuscito a sfruttare la tavola, finendo molto scarso. É andato a buon fine il triplo e mezzo ritornato, che é stato il loro miglior tuffo, ma nel quadruplo e mezzo avanti é mancato nuovamente qualcosa e Tocci ha concluso il salto scarso.

Per la nostra coppia é arrivata quindi la dodicesima ed ultima posizione, ma non sará un problema: come abbiamo detto in apertura, in finale ritroveremo Giovanni Tocci e Andrea Chiarabini, che messa da parte questa gara di “riscaldamento” potranno ripartire da zero e tirare fuori i loro tuffi migliori, l’obiettivo conquistarsi almeno un posto nelle prime sei coppie per qualificarsi alle World Series del 2019.

La finale (oggi alle 12:00 ore italiana) vedrá tra i pretendenti alla vittoria i britannici Chris Mears e Jack Laugher che hanno passato il turno in prima posizione con il super punteggio di 432.00 punti, davanti ai cinesi Cao Yuan e Xie Siyi, rimasti dietro di appena 2 punti e 16 centesimi… Sará battaglia tra i padroni di casa ed i campioni olimpici in carica!

Molto bene anche i messicani Ocampo e Pacheco, terzi con 420.15 punti e gli ucraini Gorshkovozov e Kolodiy, anche loro sopra i 400 punti.