Atleti Azzurri: Roma – tutte le gare della seconda giornata!

Le gare della seconda giornata del Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia sono proseguite questo pomeriggio con il trampolino da 3 metri, in cui si sono sfidati gli juniores maschi.

Quasi impeccabile la gara di Antonio Volpe (Cosenza Nuoto) con un’unica imprecisione nel doppio e mezzo ritornato carpiato, ma per lui é arrivato l’ottimo punteggio di 505.80 punti e la medaglia d’oro.

Peccato per Davide Baraldi (CC Milano) che a metá dei tuffi liberi ha commesso un brutto errore nel doppio e mezzo rovesciato, perdento cosí parecchio terreno rispetto a Volpe: per lui infatti 70 punti di ritardo dalla prima posizione, distacco accentuato anche da un altro errore sul finire della gara, nel doppio e mezzo ritornato. Comunque ha portato a casa la medaglia d’argento.

A mettersi al collo la medaglia di bronzo é stato Giulio Propersi (CC Aniene), con 415.85 punti.

La seconda gara é stata la piattaforma femminile per la categoria ragazzi; Elettra Neroni (Dibiasi) ha portato a casa la medaglia d’oro abbastanza agevolmente, grazie ad una serie regolare e al fatto che la sua principale avversaria Maia Biginelli (Fiamme Oro), reduce da un forzato periodo di riposo, ha portato una serie gara “ridotta”. Serie gara ben eseguita che le ha comunque permesso di vincere la medaglia d’argento.

A Lucia Zebochin (US Triestina) la medaglia di bronzo con il buon punteggio di 245.10 punti.

A conclusione di questa giornata la prova femminile juniores dal trampolino di 1 metro. Anche oggi, come ieri, la tuffatrice italo-canadese Sarah Jodoin Di Maria (MR Sport) vi ha preso parte “fuori gara”, ma proprio come ieri é stata lei, con 367.20 punti, a vincere, con un vantaggio di piú di 60 punti.

Sul gradino piú alto del podio “regolare” invece si é piazzata Silvia Alessio (US Triestina): buona la sua prestazione, “macchiata” solo dall’errore nel doppio e mezzo avanti. Lotta serrata per la seconda posizione tra Matilde Borello (Blu 2006) e Giulia Vittorioso (MR Sport) che sono state testa a testa per tutta la gara. La differenza, 1 punto e 55 centesimi, l’ha fatta l’uno e mezzo ritornato della Borrello, che con un parziale di 46.80 punti le ha permesso di superare l’avversaria.