Assoluti Estivi: Cosenza – sul podio Bertocchi, Tocci, e le coppie Batki/Pellacani e Sembiante/Verzotto.

Ancora una soddisfazione per la cittá di Cosenza che in questi giorni sta ospitando i Campionati Italiani Assoluti estivi; nella prima finale di questa seconda giornata Giovanni Tocci (Esercito) ha conquistato la medaglia d’oro anche dal trampolino di 1 metro. Ottima prestazione per lui, con ben 55 punti di distacco dal secondo classificato Adriano Ruslan Cristofori (Esercito) che invece ha commesso qualche imprecisione in piú; giá come ieri in terza posizione ritroviamo Lorenzo Marsaglia (Marina Militare), sempre piú stabile con i tuffi ad alto coefficiente di difficoltá.

Nel trampolino 3 metri femminile vittoria per Elena Bertocchi (Esercito), che cancella cosí la brutta esperienza del Mondiale; ci sono ancora alcune imprecisioni sulle rotazioni indietro e rovesciato, ma sicuramente sta lavorando nella direzione giusta. Bene anche Laura Anna Granelli (Bergamo Nuoto) che oggi ha vinto la medaglia d’argento, con una gara regolare a cui serve solo qualche tuffo un pó piú difficile. Medaglia di bronzo per la giovane Chiara Pellacani (MR Sport) che oggi ha portato in gara nuovi tuffi ad alto coefficiente, il doppio e mezzo indietro carpiato ed il triplo e mezzo avanti carpiato; ovviamente fa ancora difficoltá a gestirli, ma la base di partenza é ottima e i risultati non tarderanno.


A chiudere la giornata la finale di tuffi sincronizzati dalla piattaforma, con le gara maschile e femminile in contemporanea. Una coppia maschile, Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) con Loris Sembiante (Fiamme Oro) e ben tre femminili, un record: Paola Flaminio (MR Sport) con Flavia Pallotta (Dibiasi), Ilaria Bordoni (Blu2006) con Camilla Tramentozzi (Dibiasi) e Noemi Batki (Esercito) con Chiara Pellacani (MR Sport).

Molto bene la coppia Batki/Pellacani, che oggi, all’ultimo appuntamento agonistico, hanno ottenuto il loro “personal best”, facendo meglio anche dei Mondiali e vincendo il titolo italiano. La medaglia d’argento é andata alla coppia Flaminio/Pallotta, abbastanza affiatata, ma che deve migliorare nelle esecuzioni individuali, mentre la medaglia di bronzo é andata a Tramentozzi/Bordoni, che invece hanno bisogno di piú tempo per migliorare la loro sincronizzazione.

Per Sembiante e Verzotto un ottimo inizio di gara, poi due errori: uno nel triplo e mezzo ritornato ed uno nel triplo e mezzo avanti carpiato, abbastanza bene gli altri liberi; un buon risultato per una coppia giovane e desiderosa di migliorare.