Eurojuniors Bergen 2017 – Le eliminatorie della 5a giornata

Solo Francesco Porco qualificato alle finali di oggi.

bergen 2017 cosoli porco vittorioso granelli nazionale giovanile tuffiLa mattina di gare di oggi alla Alexander Dale Oen Arena per i Campionati Europei giovanili di Bergen 2017 non si è rivelata particolarmente positiva per i nostri azzurri. In programma due eliminatorie individuali: quella femminile da 1 metro per la categoria Juniores (A) e quella maschile da 3 metri per la stessa categoria. Quattro gli italiani in gara, due per ciascuna specialità.

Niente da fare per Giulia Vittorioso e Laura Anna Granelli, fuori entrambe in eliminatoria; purtroppo non rivedremo nessuna delle due in finale, in quanto classificate oltre la dodicesima posizione. C’è da dire che la concorrenza è stata molto agguerrita, con parecchie atlete – tra cui le prime tre classificate: Heimberg, Nekrasova e Kanerva – presenti anche ai campionati europei senior di Kyiv. Tuttavia le nostre azzurrine sono a un buon livello e dunque era lecito aspettarsi qualcosa in più da entrambe.

1. Michelle Heimberg Svizzera 395,50
2. Ekaterina Nekrasova Russia 389,60
3. Roosa Kanerva Finlandia 363,95
4. Yasmin Harper Regno Unito 353,90
5. Lena Hentschel Germania 352,55
6. Tatiana Stepanova Russia 351,65
7. Linnea Sørensen Svezia 351,25
8. Annika Miethig Germania 350,75
9. Emma Gorebrant Gullstrand Svezia 350,55
10. Katsiaryna Velihurskaya Bielorussia 338,45
11. Millie Haffety Regno Unito 335,55
12. Morgane Herculano Svizzera 334,40
13. Laura Anna Granelli Italia 333,15
14. Helle Tuxen Norvegia 325,20
15. Regina Diensthuber Austria 323,40
16. Caroline Lecoeur Francia 312,95
17. Giulia Vittorioso Italia 304,95
18. Nea Immonen Finlandia 300,15
19. Serina Haldorsen Norvegia 298,80
20. Selina Staudenherz Austria 289,55
21. Petra Sandor Ungheria 270,10
22. Kamilla Veres Ungheria 265,20

I maggiori rimpianti sono per Laura Granelli, che con 333.15 punti è risultata la prima delle escluse e che ha mancato la qualificazione per un punto e 25 centesimi, un’inezia! La bergamasca era in verità indietro in classifica già durante gli obbligatori, e il primo libero, il doppio e mezzo avanti da 31 punti, non ha aiutato la sua rincorsa. Non è bastato purtroppo l’ottimo uno e mezzo ritornato, uno dei suoi “cavalli di battaglia”, da ben 48 punti. Come detto, per lei il 13° posto: un peccato, è mancato veramente pochissimo!

L. A. GRANELLI DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
401A 1,8 6,5 6,0 7,5 6,0 6,0 33,30 33,30
103B 1,7 6,5 5,5 6,0 5,5 5,5 28,90 62,20
201B 1,6 7,5 7,0 7,0 6,5 7,0 33,60 95,80
301B 1,7 7,0 6,5 6,0 7,0 7,0 34,85 130,65
5231D 2,1 6,5 6,0 6,5 6,0 6,0 38,85 169,50
105B 2,6 4,5 4,0 4,0 4,0 4,0 31,20 200,70
203B 2,3 6,5 6,5 7,0 6,5 6,5 44,85 245,55
303B 2,4 5,5 5,5 6,0 5,5 5,5 39,60 285,15
403B 2,4 7,0 7,5 6,5 6,5 6,5 48,00 333,15

 

Peggio è andata alla Vittorioso, che pure rispetto all’altra aveva potuto contare su un migliore punteggio dopo i suoi buoni obbligatori. A “fregarla” è stato anche per lei il doppio e mezzo avanti, completamente fuori fase; tris di “due” e qualificazione definitivamente compromessa con due tuffi di anticipo. Con 304.95 punti si è classificata al 17° posto.

G. VITTORIOSO DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
103B 1,7 6,5 6,5 6,5 6,0 6,5 33,15 33,15
201B 1,6 6,5 7,0 6,5 7,0 6,0 32,00 65,15
301B 1,7 7,0 6,5 7,0 7,0 7,0 35,70 100,85
401B 1,5 7,0 7,0 7,0 7,0 7,0 31,50 132,35
5231D 2,1 6,5 6,0 6,5 6,0 6,5 39,90 172,25
203B 2,3 5,0 5,0 6,0 6,0 6,0 39,10 211,35
105C 2,4 2,0 2,5 2,0 2,0 2,0 14,40 225,75
303B 2,4 5,5 5,0 5,5 5,5 6,5 39,60 265,35
403B 2,4 5,5 5,5 5,0 5,5 6,0 39,60 304,95

 

Nell’eliminatoria maschile da 3 metri, buona prova di Francesco Porco, che riscatta la prestazione opaca di mercoledì dal trampolino più basso; passa agevolmente in finale con l’ottavo punteggio, a quota 488.75 punti. Tuttavia il buon risultato negli obbligatori e il fatto che le imperfezioni siano concentrate sui liberi gli dà buone speranze di migliorare il suo piazzamento in finale. Non rivedremo in finale Andrea Cosoli, che si classifica soltanto ventunesimo con 439.55 punti.

F. PORCO DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
103B 1,6 7,5 7,5 7,0 7,5 8,0 36,00 36,00
201B 1,8 7,0 7,0 7,0 7,5 7,5 38,70 74,70
301B 1,9 7,0 6,5 7,0 7,0 7,5 39,90 114,60
403B 2,1 7,5 7,5 7,5 7,5 8,0 47,25 161,85
5132D 2,1 7,5 7,5 7,5 7,0 7,5 47,25 209,10
107B 3,1 4,5 5,0 5,5 5,5 5,0 48,05 257,15
5154B 3,4 6,0 5,5 5,5 5,5 5,5 56,10 313,25
205B 3,0 7,0 7,0 7,0 6,5 7,0 63,00 376,25
305B 3,0 5,0 5,5 5,0 5,5 5,5 48,00 424,25
405B 3,0 7,5 6,5 7,0 7,0 7,5 64,50 488,75

 

A. COSOLI DD VOTO 1 VOTO 2 VOTO 3 VOTO 4 VOTO 5 PUNTI PARZ
103B 1,6 7 7 7,5 7,5 7,5 35,20 35,20
201B 1,8 7 6,5 7 7 7 37,80 73,00
5231D 2 6,5 6,5 7 7 7 41,00 114,00
301B 1,9 6,5 7 6,5 6,5 6,5 37,05 151,05
403B 2,1 8 7,5 8 7,5 8 49,35 200,40
107B 3,1 5,5 5 6 5,5 5,5 51,15 251,55
205B 3 3,5 4 4,5 4 4,5 37,50 289,05
305B 3 5 5 4,5 5 4 43,50 332,55
5154B 3,4 4 4 3,5 4,5 4,5 42,50 375,05
405B 3 7,5 7,5 7 6,5 7 64,50 439,55

La classifica si è dimostrata piuttosto corta in coda, con gli atleti tra il 12° e il 20° posto divisi da meno di venti punti.

1. Nikita Nikolaev Russia 532,75
2. Lou Massenberg Germania 530,30
3. Jonathan Suckow Svizzera 518,10
4. Maksim Lebedev Russia 510,30
5. Patrick Kreisel Germania 503,10
6. Anthony Harding Regno Unito 499,85
7. Nikolaos Molvalis Grecia 490,05
8. Francesco Porco Italia 488,75
9. William Hallam Regno Unito 480,20
10. Dylan Vork Paesi Bassi 473,60
11. Matthew Wade Spagna 470,40
12. Simon Rieckhoff Svizzera 459,45
13. Illia Trushin Ucraina 457,00
14. Nikita Kryvopyshyn Ucraina 456,10
15. Hrvoje Brezovac Croazia 454,10
16. Alexander Hart Austria 447,45
17. Timothe Deneuville Francia 445,60
18. Ivan Semianiuk Bielorussia 445,50
19. Theofilos Afthinos Grecia 443,95
20. Max Burman Svezia 442,15
21. Andrea Cosoli Italia 439,55
22. Leo Rassimof Polonia 406,40
23. Nikolaj Schaller Austria 378,95