Dresden Youth Diving Meet: la terza giornata di gare.

8661

Giornata dura oggi per la nazionale giovanile di tuffi impegnata a Dresda in occasione dello Youth Diving Meet: delle quattro gare in programma solo in una un’azzurra è riuscita ad accedere in finale.

Questo day 3 è iniziato con l’eliminatoria dal trampolino di 1 metro della categoria A femminile, con Giulia Vittorioso; purtroppo questa dove essere stata proprio una “giornata no” per l’azzurra, perchè tra un errore nel capofitto rovesciato e diversi errori nei tuffi liberi ha concluso la gara in ventiseiesima posizione (283.15 punti), ben lontana dalla qualificazione.

Dresda 1 mt F A elim

In finale la vittoria è andata alla svizzera Michelle Heimber che si conferma come una delle principali competitor in questa specialità, battendo la tedesca Lene Kruger e la svedese Emma Gullstrand.

Dresda 1 mt F A fin

La seconda eliminatoria è stata sempre una gara femminile, questa volta per la categoria B dal trampolino di 3 metri con Chiara Pellacani e Maia Biginelli; questa è stata l’unica specialità in cui un’atleta azzurra ha passato il turno: la Pellacani infatti si è piazzata seconda con 345.55 punti, subito dietro alla canadese Melodie Leclerc. Per la Biginelli invece la ventiquattresima posizione con 279.45 punti: una gara regolare, anche se gli obbligatori potevano essere eseguiti un poco meglio, ma un errore grave nel doppio e mezzo indietro ha compresso la sua gara.

La Pellacani in finale non è stata impeccabile come in mattinata è pur non avendo commesso errori gravi, ha sporcato un pò tutte le entrate, peggiorando così i suoi punteggi parziali e perdendo posizioni in classifica: si è classificata sesta con 334.35 punti, mentre la medaglia d’oro è andata alla russa Polina Saekova con 363.70 punti vincitrice in una classifica veramente stretta, basti pensare che la seconda, la britannica Holly Waxman, le è finita dietro di appena 60 centesimi e la terza, Emilia Garip, di 3 punti.

Dresda 3 mt F B fin

L’ultima eliminatoria mattutina, la piattaforma maschile categoria B, avrebbe dovuto veder gareggiare sia Riccardo Giovaninni che Edoardo Semeria, ma quest’ultimo non h preso parte alla gara.

Per Giovannini un’eliminatoria sul filo del rasoio, con i tuffi eseguiti abbastanza bene, ma mai benissimo e che alla fine non gli hanno mai permesso di dare slancio alla sua prestazione; l’azzurrino purtroppo è stato il primo degli esclusi, il tredicesimo con 322.80 punti.

Dresda Pt B elim

In finale ancora una medaglia per il russo Maksim Malofeed, sul podio insieme al suo connazionale Sandro Rogava, oggi terzo, mentre tra i due si è piazzato il tedesco Tom Waldsteiner.

Dresda Pt B fin

L’ultima finale della terza giornata di gare è stata quella dei tuffi sincronizzati maschili dal trampolino di 3 metri, dove però non c’è stata nessuna coppia azzurra. E’ stata una bella sfida tra la coppia tedesca e quella svizzera, che si sono contese il gradino più alto del podio fino all’ultimo, staccando nettamente le altre coppie concorrenti; la meritata vittoria infine è andata ai padroni di casa Patrick Kreisel e Lou Massenberg con 306.45 punti.

Dresda 3 mt sincro M fin