NewSplash: Laura Wilkinson annuncia il “comeback”!

1056702

Dopo le Olimpiadi di Rio molti tuffatori hanno deciso di lasciare il mondo dell’agonismo, ma in questi giorni c’è stato qualcuno che ha voluto andare “controcorrente”: Laura Wilkinson a 40 anni ha annunciato di voler qualificarsi per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020!

Piattaformista, la Wilkinson fu una delle prime donne a portare in gare tuffi come il triplo e mezzo rovesciato o addirittura il triplo e mezzo indietro carpiato, ed una delle poche tuffatrici a vincere la medaglia d’oro in tutte le più importanti manifestazioni mondiali: fu prima ai Goodwill Games del 1998, alle Olimpiadi del 2000, alla Coppa del Mondo del 2004 e ai Campionati Mondiali del 2005.

Nata a Houston, Texas, nel 1977, Laura ha iniziato come ginnasta, sognando le Olimpiadi del 1996, ma la sua carriera fini prematuramente perché ritenuta “troppo alta”; così a 15 anni iniziò, quasi per caso, a tuffarsi e dopo appena un anno vinse il titolo dalla piattaforma, fu inserita nella squadra nazionale e poi la medaglia di bronzo (sincro dalla piattaforma) alla Coppa del Mondo: aveva solo 15 anni.

Tre mesi prima delle Olimpiadi del 2000, durante l’allenamento si ruppe il piede destro in tre punti, ma non si arrese, si sottopose ad intese sedute di fisioterapia, pesi, allenamenti sott’acqua, sedute di filmati dei suoi tuffi e a tre settimane dalle gare di selezione, anche se ancora dolorante vinse i trials.

Il resto è storia… Ma sembra proprio che la Wilkinson voglia riprenderla!

A 10 anni dal suo ritiro, a 40 anni, oggi mamma di 3 bambini, Laura ha maturato questa scelta mentre commentava per la TV statunitense le Olimpiadi di Rio: “Ho seguito tutti gli allenamenti a bordo vasca, vivevo praticamente con la squadra ed ero quasi invidiosa; non avevo parlato con nessuno del desiderio che avevo ed è stata dura per me tacere.”

E poi: “Voglio allenarmi, voglio gareggiare, voglio andare alle Olimpiadi di Tokyio”.

E così è stato: ha ripreso gli allenamenti e presto gareggerà allo “Junior All-Star Challenge”, in Texas.