NewSplash: conversazioni troppo “hot” per Mears e Daley!

Le loro foto vietate ai minori finiscono online. Chris tace, Tom confessa!

foto_mears_daley_ig

 

Qualche imbarazzo in casa britannica per due vicende molto simili che hanno coinvolto due dei tuffatori più famosi d’Oltremanica. Nel corso di questa settimana, infatti, sia Chris Mears (oro olimpico a Rio 2016 nel sincro 3 metri con Jack Laugher), sia Tom Daley (bronzo a Londra 2012 dalla piattaforma), si sono ritrovati a fare i conti con materiale hot frutto di qualche “peccato”… di gioventù.

I due atleti, infatti, hanno ceduto alla tentazione di conversazioni piccanti sul social network Snapchat, che permette di condividere foto e video di breve durata sia al pubblico che in privato. Tuttavia dall’altra parte dello schermo si celavano persone con intenzioni leggermente diverse!

Negli ultimi giorni una parte del materiale che hanno inviato ai loro interlocutori è finita online, trovando rapida diffusione su alcuni social network, nonché sui siti che spesso hanno accolto i frutti di altri “scandali” di questo genere.

Niente di particolarmente compromettente (almeno per il momento, si spera), ma per entrambi si tratta di foto e video di nudo e di materiale in generale non adatto ai minori!

 

Se Chris Mears ha preferito tacere, sia sui propri account social che alla stampa, riguardo le foto e i video emersi su di lui fino a questo punto, Tom Daley ha preso l’iniziativa quasi subito quando sono emersi i primi dettagli sul materiale hot che lo riguardava, scegliendo una linea sincera ai limiti del controproducente.

Chris Mears naked issue 2013 hot

Daley ha ammesso alla testata britannica The Sun, la principale del Regno Unito, di aver attraversato di recente una crisi con il suo compagno, lo sceneggiatore americano Dustin Lance Black, al suo fianco sin dai tempi del suo coming out. Durante i sette mesi di separazione, che hanno visto l’uno prepararsi per le Olimpiadi di Rio e l’altro curare le riprese di una miniserie per la rete ABC, Daley ha contattato “un certo numero” di persone, tra cui anche suoi fan, sui suoi social, per conversazioni di natura erotica.

Uno di questi, un ragazzo di Liverpool all’incirca della sua età, ha rappresentato la sua relazione virtuale più duratura. Per ben undici mesi i due si sono sentiti su Instagram, su Snapchat e direttamente con lo scambio dei numeri di telefono. Daley lo ha anche pregato di raggiungerlo a Londra in più occasioni per incontrarsi dal vivo, anche se poi non ha mai portato a termine tale richiesta. Lo scambio di foto e video è stato assiduo ed è proseguito anche dopo la riunione di Daley con Black, terminando solo di recente.

Purtroppo alcuni di quei video hot sono finiti online. In uno, per sua stessa ammissione, Daley si spoglia completamente per il suo interlocutore.

Il tuffatore ha così confessato tutto prima al suo compagno, e poi, con una nota congiunta con i rispettivi management, al The Sun.

 

Daley si è giustificato adducendo di essere caduto in tentazione a causa della lontananza da Black e affermando che qualunque ragazzo della sua età, nella sua situazione, avrebbe fatto lo stesso.daley heat hot magazine

Un’affermazione troppo generalista? Può darsi, soprattutto visto che in passato Daley ha partecipato a una campagna di sensibilizzazione proprio sul sexting tra ragazzi minorenni. Di certo non a tutti piacerebbe finire in pasto ad occhi estranei senza la possibilità di decidere sul risultato finale delle foto!

Di certo l’invito che rivolgiamo a chi ci legge è di essere prudenti e ricordare che, anche nel caso in cui si conosca chi c’è dall’altra parte delle nostre conversazioni hot, c’è un rischio più o meno grande che dettagli intimi che ci riguardano finiscano davanti agli occhi indiscreti altrui. Se volete concedervi un momento “piccante”, siatene consapevoli!

Le foto a corredo di questo articolo, naturalmente, non sono quelle rubate ai due tuffatori inglesi, ma sono quelle che loro stessi hanno scelto, in passato, di concedere ai giornali!

Vi ricordiamo infatti il servizio fotografico per Heat Magazine di Daley e quello per Gay Times di Mears!

 

Foto di apertura: Mears, Instagram.