Coppa Tokyo: Bolzano – i risultati della 1ª giornata.

Prime medaglie a Bolzano per la Coppa Tokyo; quest’oggi si sono disputate la finale maschile dal trampolino di 3 metri, quella femminile dalla piattaforma e poi le gare di tuffi sincronizzati: gli uomini da 3 metri e dalla piattaforma e poi le donne, sempre dalla piattaforma.

Un programma molto intenso, ma che ha regalato agli spettatori e agli addetti ai lavori molte soddisfazioni.

La finale maschile da 3 metri é stata tiratissima! Partenza “sprint” per Michele Benedetti (Marina Militare) e Gabriele Auber (Marina Militare), che dopo i primi due tuffi sembravano destinati alle prime posizioni, mentre Giovanni Tocci (Esercito) ha fatto fatica ad ingranare la marcia giusta.

Ma, come spesso accade, tutto puó cambiare in un attimo! Benedetti infatti é incappato in un brutto “incidente” al terzo tuffo, il doppio e mezzo rovesciato con un avvitamento: dopo il presalto le gambe hanno “ceduto” e cosí l’atleta ha terminato il tuffo molto scarso. Tocci, ma anche Ruslan Cristofori (Esercito), non seclo sono fatti dire due volte e hanno attuato il sorpasso. Con il triplo e mezzo avanti e il doppio e mezzo ritornato Tocci ha conquistato il podio, mentre l’argento é andato a Auber, seguito proprio da Cristofori che ha rimontato con il triplo e mezzo rovesciato.

Molto bella anche la piattaforma femminile, con tre atlete, Noemi Batki (Esercito), Paola Flaminio (MR Sport) e Flavia Pallotta (Dibiasi), con il programma completo da 10 metri, un bel passo avanti! La Batki ha dominato, mentre Pallotta, Flaminio e Chiara Pellacani (MR Sport) si sono battute per le restanti medaglie; peccato per Giulia Vittorioso (MR Sport), medagliata agli Eurojuniors, che questo pomeriggio non é riuscita ad emergere.

Flaminio ha commesso due errori, nel doppio e mezzo ritornato e nel triplo e mezzo avanti carpiato, e si é chiamata fuori dalla corsa al podio; Pallotta e Pellacani invece se la sono giocata fino all’ultimo; la prima ha commesso peró un grave errore nell’entrata del doppio e mezzo rovesciato, mentre la seconda ha realizzato un ottimo doppio e mezzo indietro con un avvitamento, guadagnandosi la medaglia d’argento.

La gara sincro maschile non ha visto la presenza di due coppie “importanti”: Tocci orfano di Andrea Chiarabini (Fiamme Oro), non ha trovato un compagno di “riserva”, mentre Benedetti e Tommaso Rinaldi (Marina Militare) hanno deciso di ritirarsi poco prima della gara. 

Bene la coppia formata da Giacomo Ciammarughi (Aniene) e Ruslan Cristofori che hanno vinto la medaglia d’oro, seguiti dai “giovani” Francesco Porco” (Cosenza Nuoto) e Andrea Cosoli (Dibiasi); entrambe le coppie hanno capitalizzato sugli errori di quella che era, sulla carta, la coppia piú quotata per la vittoria: Gabriele Auber e Lorenzo Marsaglia (Marina Militare): Marsaglia ha pagato lo scotto di una giornata lunga e faticosa ed é arrivato al sincro “spento”, senza piú energie, commettendo moltissimi errori. 

Hanno chiuso questa prima giornata le due gare di sincro dalla piattaforma: dopo il ritiro di Francesco Dell’Uomo si pensava che, come in campo femminile, questa specialitá potesse essere “dimenticata”. Ma oggi ogni dubbio é stato fugato: seppur con una coppia per gara, le prove sono state entrambe disputate con successo.

In campo maschile con Loris Sembiante (Fiamme Oro) e Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) e in femminile con Noemi Batki e Chiara Pellacani: c’é ancora del lavoro da fare, tanti tuffi da provare e da allenare, ma sono due bellissimi passi in avanti per crescere e diventare competitivi!!