Mondiali giovanili: Kazan – Russia e Cina sugli scudi.

whatsapp-image-2016-12-01-at-22-51-37

I Campionati Mondiali di Kazan hanno raggiunto il giro di boa; oggi ancora due finali, quella maschile categoria “B” dal trampolino di 1 metro e quella femminile categoria “A” dal trampolino di 3 metri, entrambe orfane di atleti azzurri; Davide Baraldi infatti questa mattina non ha passato la fase eliminatoria, piazzandosi diciottesimo.

Molto combattuta la finale maschile dove il podio è rimasto incerto fino alla fine: i favoriti Nikita Kryvopyshyn e Illia Trushin (Ucraina),  Leonard Bastian (Germania) non hanno vita facile, complicandosi la vita con i loro tuffi ad alto coefficiente di difficoltà che non sono andati proprio lisci. E così ne ha approfittato il russo Dmitry Belov che questa mattina non aveva fatto una gara stellare, ma che oggi pomeriggio, dopo il primo tuffo, ha messo letteralmente il turbo, guadagnando la testa della classifica senza più mollarla.

1. Dmitry Belov (RUS), 412.50
2. Luis Felipe Uribe Bermudez (СOL), 404.10
3. Nikita Grigorovich (RUS), 398.55
4. Endo Takuto (JPN), 378.00
5. Willars Randal (MEX), 376.90
6. Illia Trushin (UKR), 375.20
7. Leonard Bastian (GER), 369.20
8. Nikita Kryvopyshyn (UKR), 361.10
9. Maxwell Flory (USA), 342.65
10. Connor Cronin Lachlan (AUS), 341.85
11. Adrian Giovanni Abadia Garcia (ESP), 336.95
12. Jack Matthews (USA), 305.80

Nella finale femminile Katherine Torrance (Gran Bretagna), già due medaglie d’oro a questi Mondiali e campionessa dei Giochi Europei di Baku, sembra destinata alla tripletta, ma un grave errore nel secondo tuffo, il triplo e mezzo avanti carpiato, l’ha fatta precipitare giù in classifica. Ma da brava campionessa non si è lasciata demoralizzare e ha continuato a lottare, fino a rimontare e piazzarsi al terzo posto! Un ottimo esempio di tecnica, ma sopratutto di tenacia!

Ma la vittoria è andata alla cinese Huilling Chen che è stata l’unica atleta ad inanellare una serie pressocché perfetta di tuffi, con un doppio e mezzo indietro da ben 69 punti, ricordiamoci che sono comunque atleti juniores. Con questa vittoria la Cina si è così portata a quota sei medaglie.

1. Huilling Chen (CHN), 445.00
2. Melany Hernandez (MEX), 441.75
3. Katherine Torrance (GBR), 433.65
4. Itahashi Minami (JPN), 431.60
5. Georgia Sheehan (AUS), 415.00
6. Millie Fowler (GBR), 414.65
7. Elaena Nancy Dick (CAN), 413.00
8. Molly Jale Carlson (CAN), 406.65
9. Jayah Mathews (AUS), 401.30
10. Kaja Skrzek (POL), 387.35
11. Hazuki Miyamoto (JPN), 379.45
12. Paola Pineda (MEX), 375.90

Domani torneranno in gara Francesco Porco, impegnato nell’eliminatoria dal trampolino di 1 metro e il pomeriggio avremo la finale dei tuffi sincronizzati femminili con Chiara Pellacani e Giulia Vittorioso.