RedBull World Series 2016: Azzorre – Terza tappa del circuito grandi altezze!

RBCDWS_SAO MIGUEL AZZORRE

 

Il circuito delle grandi altezze delle World Series RedBull torna a gareggiare alle Azzorre, in Portogallo, nell’unica tappa in cui non è previsto tuffarsi “semplicemente” (se mai si possa usare questo termine) dalle piattaforme da 20 e da 27 metri. L’isoletta di Vila Franca do Campo, un ex vulcano spento e crollato, sarà una cornice entusiasmante per i tuffi spettacolari dei cliff divers, che si lanceranno direttamente dagli scogli dell’isola. Una sorta di “ritorno alle origini”, come lo definisce proprio il supercampione Gary Hunt.

“I tuffi eseguiti direttamente da queste scogliere sono decisamente i miei preferiti dell’intera stagione: il tuffo diventa molto naturale e con un po’ di coraggio ti ritrovi a dover improvvisare.”

A guidare la classifica dopo due gare è Jonathan Paredes, ma con un ristretto margine proprio sul britannico: chissà se riuscirà a restargli davanti nella tappa dove l’esperienza gioca un ruolo ancora più importante che in altre occasioni!

Per le donne, che si tufferanno da scogli a 20 metri a picco sul mare, sarà la seconda di sette tappe stagionali. Ci sarà l’australiana Rhiannan Iffland, clamorosa vincitrice da wild card della tappa texana, che avrà modo di gareggiare ancora una volta e di dimostrare che non è stata solo fortuna. Sarà compito di Cesilie Carlton e Helena Merten, le migliori dopo l’esordiente australiana, provare a fare del loro meglio per guadagnare sulle avversarie e tenere a distanza la campionessa in carica, Rachelle Simpson.

 

Gli atleti titolari di questa edizione delle World Series saranno regolarmente presenti: per gli uomini, i britannici Gary Hunt e Blake Aldridge, gli americani Andy Jones, David Colturi e Steven LoBue, il veterano colombiano Orlando Duque, l’astro nascente dal Messico Jonathan Paredes con il suo connazionale Sergio Guzman, il russo Artem Silchenko e il ceco Michal Navratil; per il circuito femminile, le statunitensi Rachelle Simpson, Cesilie Carlton e Ginger Huber, la canadese Lysanne Richard, la messicana Adriana Jimenez e l’australiana Helena Merten.

Le wildcard per questa tappa sono tutte “vecchie conoscenze” delle grandi altezze: l’americano Kyle Mitrione, il bulgaro Todor Spasov, il colombiano Miguel Garcia, il polacco Kris Kolanus, la bielorussia Yana Nestsiarava, l’australiana Rhiannan Iffland e la brasiliana Jaqueline Valente.

 

PROGRAMMA GARE (ora italiana)

Venerdì 8 luglio
12:40 Primo Round Donne (scogli)
13:05 Primo Round Uomini (scogli)
14:35 Secondo Round Donne (piattaforma)
15:05 Secondo Round Uomini (a scelta tra scogli o piattaforma)

Sabato 9 luglio
13:35 Terzo Round Uomini
14:15 Round Finale Donne
14:45 Round Finale Uomini
15:05 Premiazione

La trasmissione delle gare è garantita integralmente per le finali del sabato (inizio trasmissioni 13:20), che saranno trasmesse tramite le app di RedBull TV, disponibili per qualsiasi tipo di dispositivo mobile e per le principali console, e sul sito ufficiale delle World Series. La replica verrà resa disponibile qualche minuto dopo l’evento.

Foto: Red Bull Archive