Atleti Azzurri: Trieste – la giornata conclusiva.

L’ultima giornata di gare del Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia si è rivelata ricca di sorprese e sopratutto ottimi tuffi e a fine giornata la classifica generale delle società non è stata poi così scontata.

A dare il via a questa domenica tuffistica sono stati i C1 maschi dal trampolino di 1 metro: ad avere la meglio è stato Edoardo Semeria (Canottieri Milano) con 287.80 punti, la seconda posizione è andata a Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) con 279.95 punti e la medaglia di bronzo l’ha vinta Stefano Belotti (Bergamo Nuoto) con 274.60 punti.

Per le C1 femmine da tre metri bel testa a testa tra Maia Biginelli (Fiamme Oro) e Lucia Zebochin (Trieste tuffi), che ha visto prevalere per 0.05 punti l’atleta di casa: Zebochin ha vinto la medaglia d’oro con 250.90 punti, mentre la Biginelli si è piazzata seconda con 290.85 punti. Medaglia di bronzo per l’altra atleta di casa Alissa Clari (Triestina nuoto) con 233.70 punti.

A chiudere la mattinata ci hanno pensato i “ragazzi” dalla piattaforma: vittoria “sudata” per Loris Sembiante (Fiamme Oro) con 314.95 punti, appena 4.95 in più rispetto ad Eduard Gugiu (Blu 2006) che ha chiuso in seconda posizione con 310.15 punti. Medaglia di bronzo per Julian Verzotto (Bolzano nuoto) con 285.05 punti.

Nel pomeriggio le gare sono riprese con il trampolino 3 metri femminile categoria “ragazzi” dove Chiara Pellacani (MR Sport), data per assoluta favorita, a dovuto resistere agli assalti di un’agguerrita Francesca De Gregorio (Canottieri Aniene), molto determinata a portare a casa la medaglia più pregiata. Purtroppo per lei ha commesso un errore, proprio come la Pellacani, nel doppio e mezzo indietro perdendo così il vantaggio accumulato; nel “rush finale” l’atleta della MR  è riuscita a rimontare grazie al doppio e mezzo ritornato, vincendo la prova con 315.50 punti, mentre la De Gregorio le è arrivata a pochi punti di distanza, seconda con 308.80 punti. La medaglia di bronzo è andata a Livia Cosoli (Dibiasi) con 290.95 punti.

La gara dal trampolino di 1 metro categoria “juniores” femminile ha incoronato vincitrice Laura Anna Granelli (Bergamo nuoto) con 341.50, autrice di una bella serie di tuffi, macchiata sul finale due errori, commessi nell’uno e mezzo indietro e nell’uno e mezzo rovesciato entrambi carpiati.

Seconda posizione per Camilla Tramentozzi (Dibiasi) con 304.35 punti, mentre la medaglia di bronzo è andata ad Silvia Alessio (Triestina nuoto) con 302.45 punti.

L’ultima prova della manifestazione è stata la piattaforma maschile categoria “juniores” dove Vladimir Barbu (Bolzano nuoto) è stato il vincitore con 413.75 punti, nonostante i numerosi errori commessi nei tuffi liberi; reduce dai Campionati Europei di Londra, Barbu sta probabilmente recuperando dopo un’esperienza così importante.

Dietro di lui un’altra giovane promessa per la piattaforma azzurra, Antonio Volpe (Cosenza nuoto) che piano piano sta costruendo la sua serie dalla piattaforma di 10 metri; oggi ha vinto la medaglia d’argento con 394.95 punti; bene anche Francesco Porco (Cosenza nuoto) che con 386.75 punti ha portato a casa la medaglia di bronzo.

La classifica generale di società è stata vinta dalla Triestina Nuoto con 260.00 punti, seguita a brevissima distanza dalla Canottieri Aniene con 257.00, mentre in terza posizione troviamo la Carlo Dibiasi con 231.00 punti.