Trofeo "7 Nazioni": Edimburgo – Pellacani e Baraldi medaglie di bronzo.

image1

Ottimo inizio per la nazionale giovanile impegnata al Trofeo “7 Nazioni” ad Edimburgo.

Le gare sono iniziate questa mattina e già dalla prima prova sono arrivate le prime soddisfazioni: dal trampolino di 3 metri categoria “B” Chiara Pellacani si è classificata terza con 331 punti dopo una buona gara, sempre dietro a due atlete di alta caratura quali l’inglese Victoria Vincent e la teutonica Lena Hentschel, entrambe più grandi di un anno e con tuffi liberi già di elevatissima difficoltà per la categoria.

Bene anche l’altra azzurra in gara, Giulia Vittorioso, che si è piazzata quinta raggiungendo anche il punteggio limite per partecipare agli Europei giovanili.

ris 1

La seconda gara della mattina ha visto gareggiare gli atleti della categoria “B” dal trampolino di 1 metro: anche in questa prova l’Italia ha guadagnato una medaglia, un altro bronzo, grazie a Davide Baraldi (384.90 punti) autore di una prova molto regolare. Davanti a lui ben due atleti della Germania: Leonard Bastian e Karl Schone.

Per Loris Sembiante la settima posizione e 329.10 punti: buona la sua prova, ma un errore nell’uno e mezzo ritornato ed uno nell’uno e mezzo indietro hanno minato il risultato finale e facendolo scendere in classifica.

ris 2

Il pomeriggio si sono tenute le gare della categoria “A” (juniores): Camilla Tramentozzi e Laura Anna Granelli si sono cimentate nella specialità del trampolino di 3 metri, ma con risultati poco soddisfacenti per entrambe.

Purtroppo sia Camilla che Laura, dopo dei buoni obbligatori, hanno ceduto agli errori nei tuffi liberi, che per la maggior parte non hanno mai raggiunto la sufficienza. La loro gara si è così conclusa per la Granelli in ottava posizione (356.60 punti) e per la Tramentozzi in nona (336.40 punti); la vittoria è andata a Milley Haffety (Gran Bretagna, 426.85 punti), seguita da Frida Kallgren (Svezia, 404.15 punti) e da Millie Fowler (Gran Bretagna, 389.00 punti).

ris 3

Anche la gara maschile si è rivelata avara di soddisfazioni per i tre gli azzurini impegnati dal trampolino di 1 metro: Francesco Porco, Antonio Volpe e Andrea Cosoli (fuori gara). Su Porco erano riposte le speranze maggiori, visti gli ottimi risultati nazionali, ma proprio lui ha commesso l’errore più grave cadendo in acqua durante l’esecuzione del capofitto rovesciato! Francesco si è poi ripreso nei tuffi liberi, ma con una penalità del genere è stato difficile scalare la classifica.

Volpe ha condotto una buona gara con un unico errore grave nell’uno e mezzo rovesciato con mezzo avvitamento, ma sono mancati dei tuffi eccellenti che dessero quella spinta in più alla sua prestazione.

Francesco Porco si è piazzato decimo con 421.85 punti, mentre Antonio Volpe undicesimo con 416.50 punti; meglio la gara di Andrea Cosoli che però non rientra nella classifica in quanto partecipante fuori gara: avrebbe chiuso ottavo con 437.15 punti.

ris 4

L’ultima gara di questa lunga giornata  è stata il sincro femminile dal trampolino di tre metri, con Giulia Vittorioso e Chiara Pellacani. La loro prova è stata buona, almeno fino all’ultimo tuffo, il doppio e mezzo ritornato raggruppato: purtroppo la Vittorioso non è riuscita a terminare la rotazione, entrando in acqua scarsa. Un vero peccato perchè la coppia, qui al suo esordio, con un tuffo di poco migliore, avrebbe potuto vincere la medaglia di bronzo; invece si sono piazzate quarte ad un punto di distanza dalle svedesi Linnea Sorensen e Emma Gullstrand, mentre la vittoria è andata alla coppia inglese formata da Millie Fowler e Millie Haffety e la medaglia d’argento alle tedesche Saskia Oettinghaus e Anna Shyrykhay.

ris 5