FINA Diving Grand Prix: Leon – le ultime medaglie

CB3LlNLUkAAxGE7

L’ultima giornata di gare al Grand Prix di Leon non vedeva atleti italiani tra i finalisti: la nostra squadra (a ranghi ridotti) tornerà così in Italia con due medaglie: il bronzo individuale di Noemi Batki dalla piattaforma, e l’argento sincronizzato della coppia formata ancora dalla Batki e da Maicol Verzotto.

Il sincro 3 metri maschile ha visto la vittoria dei messicani Ruvalcaba-Moreno con 396.54 punti, seguiti a sorpresa dai polacchi Rzeszutek-Lesiak (379.53) e dall’inedita coppia tedesca Wolfram-Klein (364.89). Fa rumore la mancata medaglia dei cinesi: Chen-Zhong sono soltanto quarti a quasi dieci punti dal podio, e i colombiani Castaneda-Morales hanno rischiato di “soffiare” loro anche il legno.

sy3m

Il Messico ha poi fatto doppietta conquistando l’oro anche nel sincro piattaforma femminile: Agundez-Rivas hanno stracciato la (per la verità povera) concorrenza, raggiungendo 296.40 punti e battendo l’altra coppia messicana, Diaz-Estrella, che in virtù delle regole del Grand Prix non può concorrere alle medaglie. Vincono così l’argento le teutoniche Wassen-Punzel (264.66), mentre il bronzo va alle brasiliane de Oliveira-Pedroso (249.90).

sy10m

La prima finale individuale, i 3 metri femminili, è stata in verità piuttosto equilibrata: se è vero che Chunting Wu ha rimesso le cose in chiaro e ha portato alla Cina l’oro (338.25 punti), è altrettanto vero che non ha dominato come ci si sarebbe aspettato, grazie alla resistenza tenace della messicana Hernandez, grande protagonista di questo GP. L’altra cinese, Lin Qu, ha infatti mancato l’argento per soli cinque centesimi (326.15 la messicana contro i suoi 326.10), dovendo inoltre guardarsi dalla buona prova di Uschi Freitag, quarta ma ben oltre i 310 punti.

3m

Infine, Jonathan Ruvalcaba vince con 472.85 la gara dalla piattaforma, pareggiando i conti tra Messico e Cina per quanto riguarda le medaglie d’oro di questo GP (cinque a nazione). L’argento a Huang (465.75), autore di uno splendido testa a testa col messicano, e il bronzo un po’ a sorpresa al “canguro” Bedggood, che sconfigge in una volata tirata (435.00) l’altro messicano Balleza.

image