Campionati Italiani Assoluti estivi: Cosenza – gara sincro a Rinaldi-Benedetti, ultimi ori a Marconi e Dell'Uomo

IMG-20140727-WA0015

Gli Assoluti di Cosenza si sono chiusi da poco con le ultime tre finali in programma: i piattaformisti, le ragazze dal metro e le coppie maschili del sincro si sono date battaglia per conquistare gli ultimi punteggi validi per le selezioni per Berlino e per conquistare i titoli di campioni italiani.

Nella finale della piattaforma maschile, Francesco dell’Uomo ha dimostrato nuovamente in pochi giorni, dopo il pregevole ottavo posto in Coppa del Mondo, di essere in forma eccellente: ha condotto una gara regolare (tutti i suoi tuffi sopra 67 punti, tre sopra 72) e ha lasciato le briciole sia a Tolvers (Svezia), che pure aveva chiuso le eliminatorie in testa, sia al resto degli inseguitori. Gabriele Auber, pure artefice di una buona gara e riconoscendogli l’ottimo lavoro portato a termine in un solo anno (un intero programma da 10 metri e settima gara su otto in tre giorni per lui, con 4 eliminatorie e 3 finali), ha chiuso ad oltre cento punti di distanza. Quasi centottanta, invece, i punti tra Dell’Uomo e il bronzo di questa gara, il giovane Lorenzo Marsaglia.

1 Francesco DELL’UOMO 1987 GS Fiamme Oro Roma 427.90
2 Jesper TOLVERS SWE Svezia 380.25
3 Gabriele AUBER 1994 Marina Militare CS Nuoto 324.85
4 Lorenzo MARSAGLIA 1996 Circolo Canott. Aniene 246.30
5 Antonio VOLPE 2000 Tubisider Cosenza 226.80
6 Giacomo SARDI DE LETTO 2001 Asd Carlo Dibiasi 195.10
7 Ettore LALLI 2000 Circolo Canott. Aniene 189.20
8 Pioluca CELEBRE 2002 Tubisider Cosenza 179.20
9 Francesco CAPUTO 2002 Tubisider Cosenza 165.85

Dal metro femminile abbiamo assistito a una finale piacevolmente avvincente, con ben cinque atlete in lotta per le prime posizioni più la svedese Daniella Nero: si sono alternate in testa la Bilotta, la Batki (che spesso si conferma competitiva anche all’altezza più bassa) e la Bertocchi, ma alla fine la Marconi ha svoltato la gara con una doppia zampata sul finale, rimontando dalla quinta alla prima piazza in due rotazioni. Dietro di lei la Bertocchi che l’ha spuntata di 85 centesimi su Michelle Turco.

1 Maria Elisabetta MARCONI 1984 Gr.Nuoto Fiamme Gialle 254.20
2 Elena BERTOCCHI 1994 Centro Sportivo Esercito 243.25
3 Michelle TURCO 1990 Gr.Nuoto Fiamme Gialle 242.40
4 Daniella NERO SWE Svezia 241.55
5 Noemi BATKI 1987 Centro Sportivo Esercito 237.35
6 Laura BILOTTA 1996 GS Fiamme Oro Roma 233.70
7 Veronika LINDAHL SWE Svezia 224.10
8 Malvina CATALANO GONZAGA 1997 Circolo Canott. Aniene 203.55
9 Laura MININI 1990 Bergamo Nuoto 196.05
10 Paola FLAMINIO 1995 Trieste Tuffi Edera 1904 195.50

Anche la gara sincro è stata di altissimo livello e una degna conclusione per questi campionati assoluti: le quattro coppie finaliste sono state infatti tutte molto competitive, con dei buoni programmi e nessun errore degno di nota. Dopo i primi due liberi guidava la gara la coppia composta da Billi e Tocci, grazie anche all’ottimo triplo e mezzo avanti da quasi 82 punti, ma Rinaldi e Benedetti sono rimasti nella loro scia (anche per loro triplo e mezzo oltre quota 80) e con il loro doppio e mezzo rovesciato con avvitamento hanno “messo la freccia” e tenuto il vantaggio fino alla fine, avvicinando quota 405 punti. Il bronzo va alla coppia “inedita” Auber-Marconi Tommaso – seconda medaglia di giornata per Gabriele – che portava anche il programma più “difficile” tra i contendenti (doppio-con-doppio avanti da 3.4) e che sono arrivati a una ventina di punti da Billi-Tocci.

1 Tommaso RINALDI 1991 Marina Militare CS Nuoto 404.79
Michele BENEDETTI 1984 Marina Militare CS Nuoto
2 Giovanni TOCCI 1994 Centro Sportivo Esercito 398.64
Andreas Nader BILLI 1990 Centro Sp.vo Carabinieri
3 Gabriele AUBER 1994 Marina Militare CS Nuoto 378.24
Tommaso MARCONI 1982 Marina Militare CS Nuoto
4 Andrea CHIARABINI 1995 GS Fiamme Oro Roma 363.60
Maicol SCUTTARI 1991 GS Fiamme Oro Roma

La classifica per società:

2014-07-27 18.50.01