I video di TuffiBlog: analisi dei Campionati italiani assoluti indoor – seconda parte.

Torino Assoluti Indoor 2014 007

 

Secondo appuntamento con i video degli Assoluti indoor di Torino: oggi puntata rosa, con le finali femminili dal trampolino di 3 metri e di 1 metro.

Come per il sincro femminile da 3 metri, anche per la prova individuale da 3 metri i “giochi” per quest’anno sono già fatti: le atlete che andranno a Berlino sono già decise, saranno Tania Cagnotto e Maria Marconi scelte in base ai risultati  ottenuti ai Mondiali di Barcellona in questa specialità.

La gara si è rivelata comunque ricca di sorprese, con la Marconi che, dopo un’ottima prova mattutina, è andata completamente “in bambola”, sbagliando 3 tuffi su 5. L’altra sorpresa invece è stata Elena Bertocchi che con molta grinta ha conquistato un ottimo secondo posto, portando a termine con successo una serie “quasi” completa”: le manca solo il doppio e mezzo ritornato carpiato per essere allo stesso livello di difficoltà delle atlete top.

Solida vittoria per la Cagnotto che conferma la sua stabilità, che le permette, anche in periodi in cui la forma non dovrebbe essere al top, di portare a casa ottimi punteggi.

Dal trampolino di 1 metro invece le ragazze si giocano tutto sull’unico posto disponibile: il primo è riservato per la Cagnotto, vincitrice a Torino anche di questo titolo nazionale, ma il secondo sarà per l’atleta che se lo meriterà di più. In questa prima prova di selezione ha avuto la meglio la Marconi, medaglia d’argento, tornata “in carreggiata” dopo la gara dai 3 metri: gara regolare, qualche piccola sbavatura, ma come sempre grande dimostrazione di potenza. Davanti a lei solo Tania Cagnotto, che a parità di tuffi, dimostra sempre un’eleganza ed una pulizia tecnica veramente invidiabili.

Sopratutto nella gara di Tania si nota un netto miglioramento nell’esecuzione dell’avvitamento rovesciato: si vede che la preparazione del nuovo tuffo da 3 metri (il triplo avvitamento e mezzo rovesciato) sta dando i suoi frutti.

All’inseguimento delle due capolista troviamo ancora Elena Bertocchi, decisa a tutti i costi ad ottenere un posto nella nazionale migliore; questa sua “decisione” si nota in ogni tuffo che eseguente: forse peccheranno un pò di mancanza di eleganza, ma sicuramente sono tuffi che lasciano la giusta impressione. Inoltre la Bertocchi, con il suo coach Dario Scola, è bene consapevole del lavoro da fare…