Rip-It: le qualifiche della giovanile, il punto della situazione.

Rip-It

 

Bolzano2

 

Ci siamo appena lasciati alle spalle il Trofeo di Natale e se per le categorie “seniores” è stata soltanto una manifestazione di routine, per le categorie “ragazzi” e “juniores” è stato un appuntamento importante, tanto da poter influenzare la preparazione in vista delle prossime competizioni.

Il Trofeo infatti è stata la prima prova, su tre, di selezione per i Campionati Europei juniores che si terranno a Bergamo dal 1 al 6 di luglio.

Andiamo a scoprire insieme chi è partito con il piede giusto e chi invece dovrà darsi da fare per conquistare il suo posto nella squadra nazionale giovanile!

I criteri di selezione.

Cosi come cita il regolamento della F.I.N. :

Hanno diritto alla partecipazione nella stessa specialità, se rimangono nella stessa categoria, i detentori di medaglia dell’edizione precedente.

Le prove di selezione saranno le seguenti:

1. Trofeo di Natale 2013
2. Campionati Italiani di Categoria indoor
3. Gran premio Atleti Azzurri D’Italia

La selezione sarà disputata sulle tre prove  (somma dei due migliori punteggi) a condizione di aver conseguito, nell’arco della stagione agonistica in corso, il punteggio limite stabilito dalla commissione tecnica.

Dato che i Campionati Europei si svolgono in Italia il CT Cagnotto, insieme al responsabile della giovanile Bertone, avranno facoltà di completare eventualmente la squadra dove ci siano i presupposti necessari.

Le squadre di sincro saranno decise dal responsabile tecnico della giovanile.

Di seguito i punteggi limite:

Categoria “ragazzi” (B):

  • 1 metro femminile: 282
  • 3 metri femminile: 309
  • piattaforma femminile: 261
  • 1 metro maschile: 318
  • 3 metri maschile: 371
  • piattaforma maschile: 306

Categoria “juniores”:

  • 1 metro femminile: 342
  • 3 metri femminile: 373
  • piattaforma femminile: 279
  • 1 metro maschile: 421
  • 3 metri maschile: 464
  • piattaforma maschile: 398

Sincro (categoria unica):

  • 3 metri femminile: 260
  • 3 metri maschile: 290

La situazione dopo il Trofeo di Natale.

Le categorie femminili:

Iniziamo con le “ragazze” dal trampolino di 1 metro, dove le prime due posizioni sono occupate da Laura Granelli (Bergamo Nuoto) e da Camilla Tramentozzi (Dibiasi), ma non avendo nessuna delle due atlete raggiunto il punteggio limite, la selezione resta ancora molto aperta.

Dal trampolino di 3 metri troviamo nuovamente la Granelli e la Tramentozzi, ma anche in questa gara niente punteggio limite per entrambe: Laura  c’ è andata vicina, avendo ottenuto 304 punti contro i 309 e tenendo conto dell’errore commesso all’ultimo tuffo (doppio e mezzo ritornato) sembra proprio che per lei non sarà un problema quantomeno raggiungerlo. Buona anche la prestazione di Lucia Bertocchi (canottieri Milano).

Anche dalla piattaforma nessuna tuffatrice è riuscita a raggiungere il punteggio prefissato: la Granelli, vincitrice anche qui, vi si è nuovamente avvicinata, e anche Lucia Bertocchi non è molto lontana.

Passando alla categoria “juniores”  femminile dal trampolino di 1 metro abbiamo già una “qualifica di diritto” ed è quella di Laura Bilotta (GS Fiamme Oro) che agli Europei juniore di Poznan ha vinto la medaglia di bronzo; inoltre Laura ha anche vinto la gara al Trofeo di Natale superando abbondantemente il limite prefissato. Dietro di lei Estilla Mosena (Triestina nuoto) che però ha mancato il punteggio minimo.

Sempre Laura è stata l’unica ha raggiungere il punteggio anche dal trampolino di tre metri, eguagliandolo (373 punti); ancora una volta dietro di lei la Mosena, ma nella stessa situazione della gara di un metro.

Bene la piattaforma dove sia la prima classificata Flavia Pallotta (Dibiasi) che la seconda, Giulia Belsasso (Trieste tuffi), hanno raggiunto e superato il punteggio; inoltre dietro di loro c’è anche Francesca Zagaglini (Blu 2006), ad un solo punto dal limite e che potrebbe mettere un pò i “bastoni tra le ruote” alle due “teste di serie”.

 Le categorie maschili:

Diversa la situazione in campo maschile, dove la maggiorparte dei pretendenti ha raggiunto il limite imposto dal responsabile della nazionale giovanile Bertone.

Per la categoria “ragazzi” molto interessante il duello tra Francesco Porco (Cosenza nuoto) e Andrea Cosoli (Dibiasi) che hanno monopolizzato i podi delle tre prove; da 1 metro La vittoria è andata a Porco con Cosoli subito dietro, entrambi oltre il limite dei punti, mentre Antonio Volpe (Cosenza nuoto), arrivato terzo, è come punteggio abbastanza distante, più di 50 punti dietro.

Dal trampolino di tre metri posizioni invertite per i due atleti classe ’99, ma questa volta solo Andrea ha anche ottenuto il punteggio di qualifica, prendendosi così un pò di vantaggio rispetto ai rivali.

Ancora una vittoria ed il puntrggio, dalla piattaforma questa volta, per Cosoli che oltretutto stacca notevolmente gli avversari Porco e Samuel D’Alessandro (Triestina nuoto), quasi a voler mettere le cose in chiaro fin dalla prima gara dell’anno.

Infine la categoria “juniores”, che ha visto quest’anno l’arrivo di una “new entry” tra le fila della Dibiasi: si parla di Adriano Rusla Cristofori, che dalla Spagna si è trasferito recentemente in Italia.

Il padre è italiano e quindi Cristofori può gareggiare senza problemi nel circuito italiano e si è subito fatto notare: sua la vittoria dal trampolino di 1 metro, con un punteggio ben oltre il limite prefissato ed un’ottima serie di tuffi molto competitiva; subito dietro di lui Giacomo Ciammarughi (Canottieri Aniene) appena 5 punti sotto, e Lorenzo Marsaglia (Canottieri Aniene) anche lui molto vicino come punteggio.  Tre pretendenti per i due posti disponibili in questa specialità, la sfida si farà molto interessante a febbraio ai Campionati di categoria invernali di Trieste.

Ciammarughi da tre metri fa sua la vittoria, ma purtroppo per ora il punteggio di qualifica è a 25 punti di distanza; c’è da dire che Giacomo non si è fatto scrupoli è ha portato in gara il triplo e mezzo rovesciato raggruppato, tuffo di grande difficoltà e che deve ancora perfezionare; Cristofori lo segue a ruota come posizione e come punteggio, mentre il terzo, Vladimir Barbu (Bolzano nuoto), ed il quarto classificato, Marsaglia, sono per ora abbastanza lontani.

Bene Barbu dalla piattaforma, dove vince, ma senza  arrivare al punteggio,però non sono certo 12 punti a spaventarlo; più lontano il secondo classificato, Luca Polizzi (Dibiasi) che ha da colmare un divario di 50 punti. Al secondo posto potrebbe esserci stato Cristofori, ma il tuffo nullo sulla verticale non gli ha permesso di superare Polizzi.

Dopo questa prima prova quindi appaiono già abbastanza chiari i protagonisti che si contenderanno i posti in nazionale: non c’è ancora nulla di definitivo, nessuno si porta “la merenda da casa”, ma sicuramente il trofeo di Natale ha già messo in luce quei due o tre tuffatori per categoria da tenere d’occhio; appuntamento quindi a Trieste, dal 7 al 9, per la seconda prova di selezione, i Campionati Italiani di categoria indoor.

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Rip-It: la strada verso i Campionati Europei di Bergamo – le qualifiche della giovanile. | TuffiBlog

I commenti sono bloccati.