Fina Diving Grand Prix: Bolzano – finale col botto.

20130630-203833.jpg

Il GP di Bolzano, l’ultimo di questa stagione, non poteva chiudersi in maniera migliore per la nazionale italiana di tuffi; in questa terza giornata infatti sono state numerose le medaglie vinte dai nostri azzurri.

I primi a salire sul podio sono stati Andreas Billi e Giovanni Tocci che, insieme a Tommaso Rinaldi e Michele Benedetti, si sono cimentati nella finale dei tuffi sincro dal trampolino.
Gli atleti cinesi, dati per favoriti, hanno commesso diversi errori e subito è scattato il sorpasso ad opera dei due giovani tuffatori azzurri che, nonostante qualche errore tecnico sui singoli tuffi, sono stati sempre molto sincronizzati, riuscendo così a mantenere il vantaggio.
Difficile “acchiappare” la coppia messicana che ha saltato davvero bene, tranne che nel triplo e mezzo rovesciato, collezionando svariati 9 e portandosi a casa la medaglia d’oro.

Quarto posto per Benedetti e Rinaldi che oggi hanno iniziato un pó in sordina, non riuscendo mai ad entrare nella giusta conduzione di gara; nessun vero grave errore per loro, ma neanche tuffi eccezionali e così la loro prestazione è rimasta un pó in un limbo.

20130630-210232.jpg

20130630-210252.jpg
Nel pomeriggio i beniamini di casa hanno dato spettacolo, infiammando i cuori e le mani (a furia di applausi) del pubblico del Lido: Tania Cagnotto e Francesca Dallapè nella finale dal trampolino e Maicol Verzotto dalla piattaforma.

Sia Tania che Francesca hanno commesso un errore nella loro serie, ma per il resto hanno saltato decise e grintose, affrontando la gara con il piglio di chi vuole divertirsi dando il meglio; inoltre il fatto di aver cambiato l’ordine dei tuffi ha sicuramente giovato alla Cagnotto: il doppio e mezzo indietro ed il doppio e mezzo rovesciato sono le sue armi migliori e portarle a fine serie le permettono di affrontare l’ultima parte della gara in maniera più tranquilla e a sfruttare questi due tuffi per accumulare punti su punti, utili per rimediare eventuali errori, proprio com’è successo oggi.

Le due compagne di sincro oggi hanno regalato al loro pubblico un bellissimo podio: per la Cagnotto la medaglia d’oro e per la Dallapè quella di bronzo.

20130630-212025.jpg
E anche Maicol Verzotto non è stato da meno: reduce da un ottimo campionato europeo, oggi l’azzurro ha nuovamente migliorato il suo punteggio personale.

Prima della gara, scherzando, aveva dichiarato di voler battere i tuffatori cinesi, ma oggi farlo sarebbe stata un’impresa epica visti i tuffi ed i punteggi che i due piccoli Yang hanno realizzato. Nonostante ció Maicol ha saltato concentrato, infilando i suoi tuffi, approfittando degli errori dei suoi avversari e mantenedo alto il livello di attenzione fino alla fine; giusto il triplo e mezzo indietro è scappato un pó in entrata, ma questo errore non gli ha impedito di aggiudicarsi una medaglia di bronzo dal sapore d’oro e il suo nuovo record: due iniezioni di autostima che in vista di Barcellona non possono che fare bene!

20130630-213458.jpg

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. YOG Nanjing 2014: en plein cinese nelle gare individuali | TuffiBlog

I commenti sono bloccati.