Campionati Europei 2013: Rostock – l'argento e il legno.

Diving Tuffi Rostock Europei 2013 37

 

Seconda medaglia per l’Italia agli Europei di Rostock ed è ancora lei, Tania Cagnotto, che ci ha regalato questa splendida soddisfazione.

“Oggi mi sono divertita in gara e sono felice così” – queste le sue parole subito dopo la finale dal trampolino di tre metri ed è stato bello sentirle dire una frase del genere dopo i pensieri nefasti del dopo Londra: oggi Tania è tornata a sorridere sul trampolino, ad apprezzare la competizione al di là del risultato… Un’ ottima prospettiva per il suo futuro sportivo.

La sua finale oggi è stata buona, non perfetta, e se non fosse stato per triplo e mezzo in avanti (sempre lui!!) questo pomeriggio avremmo avuto un’altra medaglia d’oro; abbiamo avuto una medaglia d’argento, un netto miglioramento rispetto ad Eindhoven 2012 e sopratutto la gioia di aver eguagliato, insieme al tedesco Patrick Hausding, il record di medaglie vinte ai Campionati Europei detenuto dal mitico Dimitri Sautin.

Maria Marconi dal canto suo si è portata a casa un’altra “medaglia di legno”, la quarta europea; la sua è stata una finale tutta in salita: ha iniziato con due dei suoi tuffi più sicuri, il doppio e mezzo ritornato e il doppio e mezzo avanti con l’avvitamento, ma ne ha ricavato pochi punti rispetto al suo solito. Poi si è ripresa alla grande con un fantastico triplo e mezzo avanti ed un ottimo doppio e mezzo indietro, piazzandosi prepotentemente al terzo posto, subito dietro alla Cagnotto.

Ma all’ultimo tuffo, il doppio e mezzo rovesciato, qualcosa è andato storto, è mancata un pò di decisione in più, e Maria è finita un pò scarsa, permettendo così alla russa Nadezhda Bazhina di superarla. Anche oggi, come ieri da un metro, avremmo potuto avere due atlete sul podio, ma così non è stato e non possiamo che rammaricarcene, perchè un’atleta come la Marconi ha tutto il potenziale per regalarci tante soddisfazioni…

Tuffi Diving Campionati Europei Rostock Risultati sincro 3mt donne

 

Ottima invece la prestazione della coppia Dell’Uomo/Verzotto, oggi impegnata nella finale del sincro dalla piattaforma; nonostante il poco allenamento che Francesco e Maicol hanno alle spalle (Dell’Uomo si infortunato ed è stato molto tempo fermo) i due oggi hanno dato prova di grande affiatamento e hanno portato a casa un quarto posto che vale quasi quanto una medaglia.

Partendo dal presuposto che arrivare sul podio era impossibile, c’è da dire che i nostri due azzurri hanno saltato decisamente bene, restando sempre molto vicini alle tre coppie di testa, Germania Ucraina e Russia, e con un’ottima sincronia; l’unica nota stonata è stata il triplo e mezzo ritornato di Dell’Uomo senza la quale la coppia avrebbe potuto agevolmente superare il muro dei 400 punti, ma anche con i loro 397 punti hanno ottenuto un netto miglioramento rispetto ai precedenti Europei; se il quarto posto della Marconi ci ha fatto soffrire, il quarto posto di Maicol e Francesco ci ha fatto gioire perchè, anche se fermarsi ai piedi del podio non è mai il massimo, non si può che essere soddisfatti della condotta di gara e dell’impegno nel fare tutto il possibile e anche qualcosina in più.

Tuffi Diving Campionati Europei Rostock Risultati sincro 10 metri uomini

 

Domani avremo nuovamente Tania Cagnotto sul trampolino, questa volta in coppia con Francesca Dallapè per il sincro dal trampolino e poi l’attesa gara dalla piattaforma di Andrea Chiarabini e Maicol Verzotto.