Campionati Italiani Master invernali – Bolzano – i risultati del primo giorno.

Nonostante i problemi causati dai vari scioperi, a Bolzano oggi l’affluenza di atleti è stata elevetassima; questo primo giorno di gare ai Campionati Italiani Master invernali ha visto affrontarsi numerossisimi atleti di tutte le età, dal diciottenne fino al novantenne, tutti accumunati dalla passione per i tuffi.

Ad aprire le danze è stato un vero e proprio veterano del movimento, Giuseppe (Pino) Auber, nella prova da un metro, categoria master 70-79, da lui vinta con 123 punti.
Nella stessa prova, ma nella categoria 50-69, il titolo è andato a Luca Baraldini, canottieri Mincio 155 punti, seguti da Valter Sbisà, Trieste tuffi 145 punti, ed infine Arturo Ariosi, canottieri Mincio 133 punti.

Dal trampolino di un metro si è passati a quello da tre metri, con la categoria Master 25-34 femminile: una gara molto serrata a visto andare la vittoria a Elisa Bertazza, Lazio tuffi 179 punti, che l’ha spuntata su Alessia Berardi, A.S. Carlo Dibiasi 166 punti. Al terzo posto Valeria D’Elemo, A.S. Carlo Dibiasi 160 punti. Nella categoria 35-49 l’oro è andato a Laura Poggi, Bergamo nuoto 198 punti, e l’argento a Simona Zirano, Aniene 124 punti.

La gara successiva, 1 metro master categoria 35-49 invece è stata vinta a mani basse dall’ex nazionale Francesco Priori, canottieri Mincio 322 punti, che anche commettendo qualche errore di troppo non ha avuto particolari problemi a prendersi l’oro.

Al secondo posto, con una comunque ottima gara, si è piazzato Michael Kemenater, A.S.Carlo Dibiasi 223 punti, seguito da Marco Fois, ancora A.S. Dibiasi 215 punti.

Siamo poi passati alla piattaforma amatori, dove Ludovico Culotta, A.S. Carlo Dibiasi, ha vinto l’oro per la categoria 16-24 con 149 punti, seguito da Pietro Valsecchi, Ice Club Como 136 punti, e dal suo compagno di squadra Jacopo Coraggio, 130 punti.

Le categorie 25-34, 35-49 e 50-69 sono state vinte rispettivamente da: Riccardo Barone, Ice club Como 103 punti, Filippo Saulle, polisportiva Riccione 70 punti e Marco Silleni, Lazio tuffi con 42 punti.

Nel pomeriggio è toccata alla categoria “più giovane” del settore master: 25-34, dal trampolino di tre metri, forse la gara con i tuffi più spettacolari della giornata.

Qui la vittoria è andata a Francesco Antodicola, Lazio tuffi 235 punti, che grazie a tuffi ad alto coefficente si stacca da tutti gli altri concorrenti; argento per Marco Facchini, polisportiva Riccione 190 punti, brozo per Federico Nardi, polisportiva Riccione 176 punti.

Nella seconda gara pomeridiana, trampolino 1 metro femminile amatori, il numero delle partecipanti è stato veramente elevatissimo: ben 34, di cui 30 solo nella categoria 16-24!! Dopo un bel testa a testa ha avuto la meglio Federica Capra, Lazio tuffi 159 punti, a discapito della sua rivale Laura Minini, Bergamo nuoto 155 punti, che però le ha dato un bel pò di filo da torcere. Al terzo posto Carolina Sbarigia, Lazio tuffi 133 punti, che finalmente può partecipare in maniera ufficiale e non “fuori gara”, avendo compiuto 16 anni.

Nella categoria 25-34 si è piazzata sul gradino più alto del podio Simona Cattaneo, Acqua Team Lombardia 90 punti, e seconda Emanuela Boncaldo, Lazio tuffi 72 punti. Squalificata per doppio tuffo nullo Valentina Rivelli, Acqua Team Lombardia.

Per la categoria 35-49 il titolo di campionessa italiana invernale è andato a Silvia Cerboncini, Acqua Team Lombardia, con 61 punti.

L’ultima gara della giornata è stata sicuramente la più divertente e movimentata: i tuffi sincronizzati da tre metri, categoria master, maschile e femminile.

Movimentata perchè se ne sono viste di tutti colori, sopratutto nella gara maschile categoria 25-49, dove addirittura tre coppie hanno fatto un tuffo nullo!!

La medaglia d’oro è andata quindi alla coppia più regolare, che meno si è lasciata influenzare dall’andamento della gara: Raul Marfori e Francesco Antodicola della Lazio tuffi con 163 punti.
Subito dietro i loro compagni di squadra Walter Montesi e Daniele Pagano con 160 punti e poi al terzo posto Alfredo Ottaviani e Fabbrizio Rodonò, A.S. Dibiasi, con 138 punti.

Nella categoria over 50 l’ormai collaudata coppia formata da Pino Auber e Valter Sbisà, Trieste tuffi punti 152, non ha avuto problemi a vincere la medaglia d’oro; si è dovuta accontentare dell’argento la coppia formata da Arturo Ariosi e Alessandro Manzoli, della canottieri Mincio, con 87 punti.

Bellissima la gara femminile, categoria 25-49, dove la coppia formata da Chiara Ramarini (Dibiasi) e Ilaria Cevolo (Mincio) ha conquistato l’oro con l’ottimo punteggio di 175 punti, più dei maschi!!

Dietro di loro la coppia della polisportiva Riccione formata da Cristina Cicchetti e Tecchi Viola, 150 punti, e poi la coppia Alessia Berardi/Valeria D’Ermo, entrambe Dibiasi, con 142 punti.

1 Trackbacks & Pingbacks

  1. Campionati Italiani Master invernali – Bolzano – i risultati del primo giorno. | Hotels-Riccione.com

I commenti sono bloccati.