Torino 2011: primo giorno di gare – le finali.

Foto articolo : deepbluemedia.

VITTORIA!!! GRANDE VITTORIA!!!

Non si arrabbi con noi Benedetti se parliamo prima della seconda finale della giornata, ma la stupenda prestazione di Noemi Batki ha la precendenza!!

Una splendida gara quella di Noemi, condotta con grinta dall’inizo alla fine e che non ha lasciato speranze alle avversarie.

Noi di TuffiBlog speravamo vivamente in una medaglia da parte della vice campionessa europea, ma il gradino più alto del podio è stata una sorpresa per tutti!

L’unica “pecca”, ma a voler cercare il pelo nell’uovo, è stato il doppio e mezzo indietro, finito un pò scarso, ma per il resto… Sicuramente il tuffo che ha fatto la differenza è stato, così come a Budapest, il triplo e mezzo ritornato : un’ingresso in acqua pulito e secco le ha fatto prendere le distanze dalle avversarie e un ottimo doppio e mezzo rovesciato a siglato la vittoria dell’atleta italo-ungherese.

Complimenti a Noemi Batki, neo Campionessa d’ Europa invernale e prima atleta qualificata per le Olimpiadi di Londra 2012!!

Anche Giorgia Barp è stata abbastanza brava, replicando un pò la sua gara della mattina : buoni i primi tre tuffi, ma da migliorare gli ultimi due, in special modo l’ingresso in acqua.

Ecco i RISULTATI FINALI.

Passando alla gara maschile dobbiamo dire che anche Benedetti ha provato a dire la sua, saltando sicuramente meglio che in eliminatoria, ma non riuscendo ad esprimere tutto il suo potenziale.

Quello che è mancato all’azzurro è stata un pò di precisione in più nei movimenti di uscita dal trampolino, in special modo sul doppio e mezzo rovesciato carpiato e sul doppio e mezzo ritornato, e di ingresso in acqua nel triplo e mezzo avanti raggruppato.

Ottimo invece il suo doppio e mezzo in avanti con un avvitamento che, nonostante sia stato inserito da poco nel programma di gara, gli ha fruttato ben 76 punti, il miglior parziale della sua gara.

Alla fine Benedetti si è classificato sesto con un punteggio comunque di tutto rispetto (373), ma per aspirare al podio dovrà migliorarsi ancora.

I RISULTATI.