Menu Chiudi

Mondiali Giovanili FINA: Kyiv – ok tutti gli azzurri nella sesta mattina di eliminatorie

Posted in Campionati Mondiali, Competitions, Diving, Gare, Giovanile, Nazionale Giovanile, Results, Risultati, Tuffi

La sesta mattina di gare ai Campionati Mondiali Giovanili di Kyiv si è conclusa da poco, con ottimi risultati per la nostra nazionale: tutti i nostri atleti impegnati quest’oggi sono infatti passati nelle rispettive finali, a partire dai trampolinisti della categoria B, Matteo Santoro e Matteo Cafiero, che hanno aperto la mattina classificandosi ai vertici dell’eliminatoria dal trampolino 3 metri.

Buona la prova dei due azzurrini, arrivati a qualificarsi rispettivamente alla quarta (Santoro) e alla terza (Cafiero) finale in questi Mondiali: i tuffatori italiani occupano infatti le prime due posizioni in classifica, per giunta con un discreto margine sugli avversari. Santoro si classifica al primo posto con 460.05 punti, frutto del miglior punteggio con gli obbligatori (211.75), che saranno conteggiati anche in finale, e di una serie di liberi di buon livello, in particolare il triplo e mezzo avanti da 71 punti. Subito dietro c’è Cafiero, secondo a quota 445.25 punti: programma pressoché identico a quello del compagno di sincro (porta doppio e mezzo rovesciato anziché indietro), con il distacco spiegato dal solo doppio e mezzo avanti con avvitamento che ha rappresentato il punto debole della sua serie di liberi.

A quasi 30 punti di distanza da Cafiero c’è il colombiano Tomas Tamayo Meneses, seguito dal neo-campione mondiale dalla piattaforma Oleksii Sereda che si è cimentato anche dal trampolino e con buoni risultati. Sotto quota 400 tutti gli altri, in attesa della finale delle 16:00 ora italiana.

1 Matteo SANTORO Italy 460.05
2 Matteo CAFIERO Italy 445.25
3 Tomas TAMAYO MENESES Colombia 414.85
4 Oleksii SEREDA Ukraine 410.30
5 Pau COMAS Spain 395.85
6 Sergei TRIFONOV Russia 390.45
7 Matej NEVESCANIN Croatia 387.80
8 Caio DALMASO Brazil 383.60
9= Nikita ZHUKOV Russia 380.00
9= Vladyslav KLIMKO Ukraine 380.00
11 Espen PRENZYNA Germany 375.10
12 Max LIÑAN Spain 364.85
13 Hanseo LEE Republic of Korea 352.50
14 Matsvei LUPEKA Belarus 349.25
15 Diogo SILVA Brazil 342.35
16 Luka MARTINOVIC Croatia 337.95
17 Josef Hugo ŠOREJS Czech Republic 324.20
18 Ramez SOBHY Egypt 307.75
19 Baris IKINCI Turkey 299.75
20 Ahmed HUSSEIN Egypt 289.45

Il dettaglio gara di Santoro:

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
Total
Points
Score
1
103
B
3
1.6
8
8
8
7
23½
37.60
37.60
2
201
B
3
1.8
7
7
21½
38.70
76.30
3
301
B
3
1.9
7
7
7
7
21
39.90
116.20
4
403
B
3
2.1
7
8
8
23
48.30
164.50
5
5132
D
3
2.1
8
22½
47.25
211.75
6
5152
B
3
3.0
7
7
6
20
60.00
271.75
7
107
B
3
3.1
8
8
23
71.30
343.05
8
205
B
3
3.0
7
7
7
7
21
63.00
406.05
9
405
B
3
3.0
6
6
6
6
18
54.00
460.05

E quello di Cafiero:

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
Total
Points
Score
1
103
B
3
1.6
8
8
8
23½
37.60
37.60
2
201
B
3
1.8
19½
35.10
72.70
3
301
B
3
1.9
7
7
7
7
21
39.90
112.60
4
403
B
3
2.1
7
7
7
7
21
44.10
156.70
5
5132
D
3
2.1
8
8
8
23½
49.35
206.05
6
405
B
3
3.0
7
6
6
19
57.00
263.05
7
5152
B
3
3.0
5
6
6
17
51.00
314.05
8
107
B
3
3.1
7
7
22
68.20
382.25
9
305
B
3
3.0
8
7
21
63.00
445.25

 

Nessun problema per la qualificazione in finale anche per le piattaformiste della categoria A, impegnate nella seconda gara di questa mattinata: soltanto tredici le partecipanti e quindi solo l’ultima classificata è stata eliminata, un rischio che non ha mai riguardato né Maia Biginelli né Elettra Neroni, che hanno conquistato la finale in scioltezza.

Terzo posto per la Biginelli con 355.40, a una ventina di punti di distanza dalle due primatiste, la tedesca Pauline Pfeif e la russa Ekaterina Beliaeva (in nazionale maggiore già a 15 anni, sette medaglie europee e una mondiale per lei finora): buona dotazione di punti dagli obbligatori, la Biginelli ha perso qualche punto per delle imprecisioni su quasi tutti i suoi liberi, ma il triplo e mezzo avanti è stato più che buono e in realtà nessun errore è stato tanto grave da farle perdere le posizioni alte della classifica. Nona invece la Neroni, con 324.60 punti, penalizzata negli obbligatori dall’ordinario indietro: i primi due liberi l’avevano fatta salire in classifica, ma forse ha perso un po’ di concentrazione – del resto la tensione di gara era ben lontana da quella di ieri, vista la certezza di non essere eliminata – e né il doppio e mezzo rovesciato né il doppio e mezzo indietro con avvitamento sono stati impeccabili. Confidiamo per entrambe che in finale sarà tutt’altra musica!

1 Pauline Alexandra PFEIF Germany 374.30
2 Ekaterina BELIAEVA Russia 373.55
3 Maia BIGINELLI Italy 355.40
4 Caroline KUPKA Norway 341.85
5 Seoyeon KIM Republic of Korea 341.65
6 Nicoleta-Angelica MUSCALU Romania 340.20
7 Elizaveta KANSO Russia 330.60
8 Nina JANMYR Sweden 326.40
9 Elettra NERONI Italy 324.60
10 Guurtje PRAASTERINK Netherlands 308.40
11 Angeliki Lydia GEORGOPOULOU Greece 295.05
12 Nahyun KIM Republic of Korea 289.65
13 Lilla SZABÓ – SERI Hungary 280.50

Il dettaglio gara delle due azzurre:

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
Total
Points
Score
1
103
B
10
1.6
7
7
21½
34.40
34.40
2
403
B
10
2.0
8
8
23
46.00
80.40
3
201
B
10
1.8
7
7
6
20
36.00
116.40
4
612
B
10
1.9
7
22½
42.75
159.15
5
405
B
10
2.8
5
5
15½
43.40
202.55
6
107
B
10
3.0
6
7
6
7
19
57.00
259.55
7
205
B
10
2.9
6
16½
47.85
307.40
8
5253
B
10
3.2
5
5
5
15
48.00
355.40

 

Round
Dive
#
M
DD
J1
J2
J3
J4
J5
Total
Points
Score
1
101
B
7.5
1.5
7
7
7
7
21
31.50
31.50
2
201
B
10
1.8
6
6
17
30.60
62.10
3
301
B
10
1.9
7
7
7
7
21
39.90
102.00
4
401
B
7.5
1.4
7
22
30.80
132.80
5
405
B
10
2.8
6
6
17½
49.00
181.80
6
107
B
10
3.0
7
6
6
19
57.00
238.80
7
305
C
10
2.8
4
13½
37.80
276.60
8
5253
B
10
3.2
5
5
5
15
48.00
324.6
Share via
Copy link
Powered by Social Snap