On-line il Regolamento Federale Tuffi 2020: quali sono le novità?

 

Sul sito ufficiale della Federazione Italiana Nuoto è stata da poco rilasciata la nuova versione del regolamento federale per il settore tuffi, che apporta parecchie interessanti novità, oltre a rendere noti tutti i criteri di selezione per poter far parte della Squadra Nazionale, assoluta o giovanile.

Per la stagione agonistica 2019/2020 le novità si sono concentrate principalmente sulle manifestazioni nazionali, novità atte a migliorare lo svolgimento delle gare o a renderle più simile alle condizioni che poi i nostri atleti incontreranno all’estero.

Il primo aggiornamento lo troviamo nei Campionati Italiani di Categoria Indoor (26-29 febbraio, Trieste): oltre alle specialità già previste dal programma è stata infatti aggiunta una prova di selezione per i tuffi sincronizzati a inviti, sia per la Nazionale Assoluta che Giovanile. Questa manifestazione è valida come prova di selezione per il trofeo “8 Nazioni Giovanile”, come seconda prova per gli Europei Giovanili ed i Mondiali Giovanili e come seconda prova di selezione per la Coppa del Mondo ed i Campionati Europei. Gli atleti delle categorie Ragazzi e Juniores potranno, su richiesta, partecipare alle selezioni per la squadra nazionale assoluta.

Per quanto riguarda i Campionati Italiani Assoluti Indoor (13-15 marzo, Torino) la prima novità riguarda le specialità di tuffi sincronizzati: le due coppie classificatesi al primo e al secondo posto nel Campionato Italiano Assoluto Estivo 2019 avranno accesso diretto alla finale. Le altre coppie affronteranno la fase eliminatoria e la successiva fase finale riservata alle prime 4 coppie. Inoltre la Direzione Tecnica potrà ammettere coppie di atleti senza che questi abbiano raggiunto il punteggio minimo richiesto per la partecipazione ai Campionati, a patto che siano inseriti nei progetti tecnici federali. Gli Assoluti Invernali saranno validi come terza prova di selezione per i Campionati Europei e la Coppa del Mondo.

Anche alla Coppa Tokyo (07-09 febbraio, Bolzano) nelle prove dei tuffi sincronizzati potranno essere ammesse coppie che non abbiano conseguito i requisiti minimi di punteggio, basta che siano presenti nei progetti federali. Questa manifestazione sarà valida come prima prova di selezione per i Campionati Europei e la Coppa del Mondo.

L’ultima novità inerente alle manifestazioni agonistiche nazionali riguarda la Finale del Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia (31 maggio – 2 giugno, Trieste) per la prima volta le prove delle categorie Ragazzi e Juniores si disputeranno con eliminatoria e finale (a dodici atleti), proprio per simulare una gara internazionale; le eliminatorie si svolgeranno con il metodo delle gare in contemporanea. Inoltre per tutte le categorie verranno ammessi alla manifestazione i primi 16 tuffatori delle rispettive classifiche. La Finale del GP Atleti Azzurri sarà anche la terza e ultima prova di selezione per i Campionati Europei Giovanili.

La prima prova di selezione per i Campionati Europei Giovanili si disputerà invece al Trofeo di Natale (13-15 dicembre, Bolzano).

 

Per quanto riguarda i criteri di selezione per la squadra Nazionale Assoluta:

Sono qualificati di diritto ai Campionati Europei 2020 e alla Coppa del Mondo 2020, nella loro specialità, gli atleti che abbiano vinto medaglie ai Mondiali di Gwangju 2019 o agli Europei di Kyiv 2019. Per la composizione del resto della squadra varrà la somma dei due migliori punteggi ottenuti durante le tre prove di selezione, che potranno essere presi sia dalle eliminatorie che dalle finali per quanto riguarda le prove individuali, e solo dalle finali per le gare di tuffi sincronizzati.

Le gare di selezione sono: Coppa Tokyo, Campionati Italiani di Categoria Indoor e Campionati Italiani Assoluti Indoor.

I punteggi potranno ritenersi validi solo se ottenuti con i coefficienti di difficoltà minimi richiesti, come indicato dalla tabella:

 

Per i criteri di selezione della squadra Nazionale Giovanile:

Sono qualificati, solo per la stessa specialità e se rimangono nella stessa categoria, gli atleti medagliati ai precedenti Europei Giovanili. Per completare la squadra per i Campionati Europei Giovanili (Aberdeen/Edimburgo, a cavallo tra giugno e luglio 2020) varrà la somma dei due migliori punteggi ottenuti durante le prove di selezione, a condizione di aver conseguito nell’arco della stagione agonistica in corso il punteggio limite riportato nella tabella:

Le manifestazioni valide per qualificarsi ai Campionati Europei Giovanili come detto sono: Trofeo di Natale 2019, Campionati Italiani di Categoria Indoor, Finale Gran Premio Atleti Azzurri d’Italia.

Saranno ammessi invece ai Campionati Mondiali Giovanili (Kyiv, dicembre 2020) gli atleti classificati ai primi sei posti agli Europei Giovanili nelle prove individuali e ai primi quattro posti nelle prove sincronizzate. A completamento della squadra verrà inserito chi raggiungerà due volte nel corso della stagione agonistica (solo gare federali) il punteggio riportato nella tabella:

Inoltre, per quanto riguarda la categoria Juniores, c’è anche un ulteriore requisito solo per i tuffatori e le tuffatrici del terzo anno: la novità di quest’anno prevede che il loro programma di gara debba adempire ai coefficienti di difficoltà come riportato dalla tabella:

Infine, la Direzione Tecnica valuterà la possibilità di inserire eventuali tuffatori e tuffatrici che durante l’anno sono stati impegnati con la Nazionale Assoluta.

 

L’ultima novità presente nel Regolamento Federale della stagione agonistica 2020 riguarda la Coppa del Mediterraneo (Coppa Comen): i criteri di selezione per la categoria Ragazzi che saranno selezionati direttamente dal Responsabile della Nazionale Giovanile Domenico Rinaldi, dopo un confronto con la Direzione Tecnica.

È bene ricordare che nella formazione di tutte le squadre il Direttore Tecnico Oscar Bertone terrà conto dei criteri esposti, ma anche della validità dei programmi tecnici, i coefficienti di difficoltà, del livello qualitativo espresso e di eventuali esigenze federali o programmatiche.

Il regolamento completo è disponibile sul sito della Federnuoto.

Scrivi un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


5 + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.