Categoria Indoor: Trieste – Pellacani, Giovannini, Belotti e Tiberti gli ultimi vincitori!

L’ultimo giorno di gare dei Campionati Italiani di Categoria Indoor si è da poco concluso, e tecnici, istruttori e tuffatori hanno appena salutato la “Bruno Bianchi” di Trieste per far ritorno alle loro piscine… e case!

Prime a salire sul trampolino le Junior femmine dal trampolino di 1 metro, in cui la competizione per la vittoria e la possibile qualifica agli Europei Giovanili è stata molto serrata.

Chiara Pellacani (MR Sport) ha staccato le avversarie grazie ad una maggior qualità, ma le sue avversarie non sono state da meno; Giulia Vittorioso (MR Sport) ed Elettra Neroni (Dibiasi) sono infatti arrivate molto vicine, e la differenza l’ha fatta l’uno e mezzo rovesciato carpiato che la Neroni ha eseguito un po’ meno bene. Sia la Vittorioso che la Pellacani hanno superato il punteggio limite per gli Eurojunior, mentre la Neroni lo ha purtroppo mancato per appena 45 centesimi.

Gli Junior maschi hanno invece affrontato la prova dalla piattaforma: Riccardo Giovannini (Fiamme Oro) ha dato spettacolo e se non fosse stato per l’errore nel doppio e mezzo rovesciato avrebbe concluso una gara eccellente. Non da meno Eduard Timbretti (Blu 2006): anche per lui lo sbaglio è arrivato sul doppio e mezzo rovesciato, ma la serie gara promette molto bene; Timbretti gareggia fuori gara in quanto atleta straniero, per questo la seconda posizione “ufficiale” è andata ad Andrea Fonda (Triestina Tuffi), anche lui alle prese con la “costruzione” della serie completa da 10 metri, mentre la medaglia di bronzo è andata a Julian Verzotto (Bolzano Nuoto).

Giovannini (ma anche Timbretti) ha superato abbondantemente il punteggio per gli Europei Giovanili.

La terza gara in programma, il trampolino da 3 metri categoria Ragazzi, ha visto un’altra lotta serrata, questa volta tra Matteo Cafiero (Canottieri Milano) e Stefano Belotti (Bergamo Tuffi). Entrambi hanno saltato bene, e nonostante Cafiero sia ancora al primo anno di categoria se non fosse stato per l’errore nel doppio e mezzo rovesciato avrebbe portato a casa la vittoria; tuttavia la maggior esperienza di Belotti ha fatto la differenza e gli ha permesso di agguantare la medaglia d’oro.

Con Belotti e Cafiero sul podio è salito anche Luca Mion (Bolzano Nuoto) ed anche lui, come Belotti e Cafiero, ha superato i 360 punti richiesti per la qualificazione europea.

 

L’ultima gara in programma è stata quella dalla piattaforma per le Ragazze: Virginia Tiberti (Aniene), salita quest’anno in categoria, ha fatto gara a sé, alla caccia del punteggio minimo per la qualificazione agli Europei giovanili anche in questa specialità, ed è riuscita nel suo obiettivo con un buon margine. Al secondo posto si è piazzata Erica Ciancaglini (Dibiasi), mentre il bronzo è andato a un’altra esordiente in categoria, Arianna Pelligra (MR Sport).