Coppa Tokyo: Bolzano – Le medaglie della prima giornata!

Prima giornata di gare e prime finali per la Coppa Tokyo, manifestazione valida come prima prova di selezione per la Coppa del Mondo e per i Giochi Europei (solo per le gare da 1 metro).

La prima finale ha visto Giovanni Tocci (Esercito) partire molto bene, per poi a metà gara affrontare qualche difficoltà nel triplo e mezzo rovesciato. Ha preso quindi il comando Gabriele Auber (Marina Militare) che sembrava destinato a concludere in prima posizione dopo un ottimo doppio e mezzo avanti con due avvitamenti. Ma l’errore per lui è arrivato all’ultimo tuffo, il doppio e mezzo indietro carpiato e lo ha pagato caro.

Tocci non si è lasciato scappare l’occasione e con un buon triplo e mezzo ritornato ha riconquistato la vetta, vincendo con 397.45 punti; dietro di lui Lorenzo Marsaglia (Marina Militare) che grazie ad una buona gara senza errori gravi si è messo la medaglia d’argento al collo con 384.20 punti.

Per Auber quindi la medaglia di bronzo con 371.85 punti e un po’ di rammarico per non aver fatto il primo passo verso la qualifica.

Nella seconda finale bella prestazione di Noemi Batki (Esercito) dalla piattaforma che oggi ha “infilato” i due tuffi che nell’ultimo anno le davano problemi: il doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo e la verticale indietro con due salti mortali e un avvitamento: il lavoro che sta svolgendo al Centro Federale di Roma sta pagando.

Per lei la vittoria con 281.80 punti, mentre in seconda posizione Chiara Pellacani (MR Sport) che oggi ha portato 3 tuffi ad alto coefficente dalla piattaforma di 10 metri, triplo e mezzo ritornato, triplo e mezzo avanti e doppio e mezzo indietro con un avvitamento, ben eseguiti e che le hanno permesso di guadagnare la medaglia d’argento (248.40) abbastanza agilmente.

Piú serrato lo scontro per la terza posizione, combattuto da Giulia Vittorioso (MR Sport) e Maia Biginelli (Fiamme Oro); entrambe hanno saltato bene, ma commettendo alcune piccole imprecisioni. All’ultimo tuffo ha fatto la differenza il coefficente di difficoltà: la Biginelli infatti si é conquistata la medaglia di bronzo con 232. grazie al difficile doppio e mezzo indietro con un avvitamento, che le ha permesso di staccare l’avversaria.

A chiudere la giornata sono state le coppie dei tuffi sincro: purtroppo a causa di alcuni ritiri dell’ultima ora ci sono state solo una coppia nella prova maschile e femminile dalla piattaforma e due in quella del sincro misto dal trampolino.

Vittoria scontata per Noemi Batki e Chiara Pellacani e per Vladimir Barbu (Carabinieri) e Mattia Placidi (Fiamme Rosse), mentre dal trampolino la sfida è stata più interessante: i Campioni Europei in carica Maicol Verzotto (Fiamme Oro) e Elena Bertocchi (Esercito) contro la medaglia di bronzo alle Universiadi, Gabriele Auber e Laura Bilotta (Fiamme Oro).

Dopo gli obbligatori al comando c’erano gli “sfidanti” Auber/Bilotta, ma dopo l’errore nel doppio e mezzo rovesciato di quest’ultimi, Verzotto/Bertocchi hanno ripreso il comando, per poi perderlo sul finale di gara quando hanno sbagliato il doppio e mezzo indietro e cosi Auber e Bilotta hanno portato a casa la loro prima vittoria nazionale.