Europei Giovanili: Rijeka – solo Barbu approda in finale.

L’ultima giornata di gare a Rijeka per i Campionati Europei giovanili non é iniziata nel migliore dei modi: nell’eliminatoria femminile della categoria “A” (juniores) dal trampolino di 3 metri, ne Laura Anna Granelli che Camilla Tramentozzi sono riuscite a passare il turno.

La Granelli ha sfiorato la qualifica, dopo un errore nel capofitto rovesciato era comunque entro le 12, ma poi sia il triplo e mezzo avanti che il doppio e mezzo indietro non sono andati bene e cosí la bergamasca é scivolata in diciottesima posizione con 325.90 punti.

Errori gravi anche per la Tramentozzi: il triplo e mezzo avanti é stato il suo peggiore con votazioni sul “2”, ma anche gli altri tre tuffi liberi non hanno mai raggiunto la sufficienza.

Per Camilla la venticinquesima posizione e 294.45 punti.

Di poco migliore la situazione maschile dalla piattaforma, sempre categoria “A”,con Vladimir Barbu unico qualificato per la finale.

Bella la sua eliminatoria, con un unico errore nel triplo e mezzo indietro, ha concluso in sesta posizione con 459.80 punti.

Per Antonio Volpe dei buoni tuffi obbligatori, ma con i liberi sono arrivati i problemi. Ha iniziato bene con la verticale doppio salto mortale avanti, ma poi la situazione é precipitata: il doppio e mezzo indietro, rovesciato e il triplo e mezzo ritornato sono stati tutti insufficienti. 

Ha chiuso comunque bene con il triplo e mezzo avanti che é stato il suo miglior tuffo. Si é fermato in diciassettesima posizione con 372.95 punti.