Trofeo di Natale: 2º giornata, mattina – bissano Verzotto jr e Pellacani

Aq1iptELEyg_8HqOHNjl9RMMvU8pHw-RnlKQmgyhR-nL

La seconda mattina di gare alla “Karl Dibiasi” di Bolzano, teatro del Trofeo di Natale 2015, ha visto protagonisti gli stessi atleti del venerdì; a parte una variazione nell’ordine di classifica, infatti, i medagliati della categoria Ragazzi si sono tutti confermati nella specialità odierna e sono rimasti gli stessi.

Chiara Pellacani (MR Sport F.lli Marconi) ha bissato la medaglia d’oro di ieri da 1 metro ripetendosi sui 3 metri: percorso molto netto il suo, coronato da una sequenza di liberi (doppi e mezzo ritornato, indietro e rovesciato) da atleta molto più esperta della sua età. In particolare il 305C, pagato ben 64.40 punti, le ha permesso di avere definitivamente la meglio sulle sue avversarie e di chiudere a 312.05 punti, pochissimo sotto la soglia richiesta per il pass agli Europei giovanili. Al secondo posto l’altra atleta della MR Sport F.lli Marconi, Giulia Vittorioso, con 260.65 punti, mentre oggi Francesca De Gregorio (Aniene) si è dovuta accontentare del bronzo per appena un punto di distacco.

stamp1

 

Podio identico a quello di ieri, invece, per i Ragazzi: Julian Verzotto (Bolzano Nuoto) vince l’oro dalla piattaforma dopo il primo posto di ieri dal metro, sebbene anche lui abbia mancato di poco (due punti e mezzo) il pass europeo; anche qui è stato il doppio e mezzo rovesciato (oltre 60 punti) ad assicurare definitivamente la vittoria al bolzanino “fratello d’arte”. 326.45 i punti per lui, contro i 299.50 di Loris Sembiante (Fiamme Oro), argento, e i 242.50 di Francesco Caputo (Cosenza Nuoto), bronzo.

stamp2

 

A chiudere la mattinata di gare il sincro 3 metri, per l’occasione unito in una singola esibizione data la presenza di una sola coppia in gara sia per gli uomini che per le donne; più che una gara di selezione quindi un allenamento per Chiarabini-Tocci e per Cagnotto-Dallapè, ormai certi (fatta salva, naturalmente, l’ultima parola da parte del CT) di essere le coppie selezionate per la Coppa del Mondo.

Tania e Francesca hanno chiuso la loro serie a 293.67 punti, con un triplo e mezzo avanti non bello come i loro standard; per la coppia maschile invece si è visto, soprattutto sui tuffi ad alto coefficiente, un Chiarabini più performante rispetto al suo compagno: il punteggio per loro è di 387.21 punti.