NewsSplash: Chen Ruolin – la possibilità di essere leggenda.

Chen

Chi non conosce Chen Ruolin? Piattaformista della nazionale cinese, forse l’unica vera erede della mitica Guo Jinjing, nel 2016 a Rio potrebbe riuscire anche a superare i risultati della “divina”, entrando a tutti gli effetti nell’olimpo dei migliori tuffatori di sempre, una vera e propria leggenda vivente.

Cresciuta dai nonni, la piccola Ruolin ha iniziato a praticare i tuffi all’età di 4 anni e ha debuttato alle Olimpiadi a 15 anni a Pechino, nel 2008, sia nella gara individuale che in quella dei tuffi sincronizzati: due medaglie d’oro, risultato replicato con successo anche a Londra 2012.

Se riuscisse a ripetersi anche ai prossimi Giochi diventerebbe l’atleta con più ori olimpici consecutivi in carriera. Gli altri tuffatori che detengono il suo attuale record sono gli statunitensi Greg Louganis e Pat Mc Cormick, le cinesi Fu Minxia e Guo Jingjing – tutti atleti ormai in “pensione” – e la compagna di squadra Wu Mingxia, trampolinista.

Ma riuscirà anche solo a far parte della spedizione olimpica?

Il dubbio sorge perchè nel 2015 Chen ha saltato decisamente sottotono – per i suoi standard ovviamente – mancando i trials cinesi nella gara individuale e perdendo così la possibilità di gareggiare alla “sua” gara ai Mondiali di Kazan, dove la vittoria è andata alla nord coreana Kim Kuk-Hyang.

Chen Ruolin non perdeva una medaglia d’oro individuale ai Campionati del Mondo dal 2007, ma a Kazan ha comunque vinto la prova di tuffi sincronizzati.

Il suo sarà stato solo un anno “no”, un errore nella programmazione dello stato di forma, oppure è iniziato anche per lei un calo nelle prestazioni ed il sogno di raggiungere il quinto – probabilmente anche il sesto – oro consecutivo ai Giochi Olimpici e diventare una tuffatrice da record leggendario?

Interpellata al riguardo Chen Ruolin ha risposto:”Una quinta medaglia d’oro olimpica sarebbe il punto culminante – ma non necessariamente la fine – di uno delle più grandi carriere dei tuffi, forse la più grande di sempre.”

Solo il tempo – e i tuffi di Chen – potranno risponderci.

Fonte articolo: NBC Sports.