Campionati Mondiali 2015: Kazan – gara infinita per Rinaldi e Benedetti.

Lo si sapeva, ma una cosa è parlarne, un’altra è viverla: l’eliminatoria maschile dal trampolino di 3 metri ai Mondiali di Kazan é stata una delle più lunghe degli ultimi anni, con oltre 4 ore di gara.

Durata dovuta all’altissimo numero di partecipanti, 61, che ha allungato a dismisura i tempi; in gara per l’Italia Tommaso Rinaldi e Michele Benedetti, impegnati in una gara di nervi e tecnica, concentrazione e prontezza.

40 minuti per concludere un giro di tuffi: quando tra un tuffo e l’altro passa così tanto tempo gli atleti devono essere molto bravi a saper richiamare la concentrazione, è come salire sul trampolino per la prima volta ad ogni giro. Le energie mentali spese sono elevatissime ed è facilissimo incappare in un errore, se non di più.

Hanno pagato lo scotto di questa super eliminatoria numerosi atleti, anche qualche nome importante, e anche purtroppo i nostri Azzurri.

Sia Tommaso che Michele sono stati fino a metà gara sempre molto vicini alla qualifica – bisognava entrare nei primi 18 – ma poi hanno entrambi commesso un errore: Rinaldi al quarto giro è entrato abbondante nel doppio e mezzo indietro, 55 punti per lui, mentre al quinto giro Benedetti ha fatto lo stesso sbaglio, ma nel triplo e mezzo rovesciato, 33 punti.

Benedetti ha poi concluso con il doppio e mezzo avanti con due avvitamenti, un buon tuffo,  ma ormai la qualifica era irraggiungibile. Rinaldi invece ha commesso un altro errore, anche lui nel triplo e mezzo rovesciato, scarso (57 punti), e anche per lui era quindi arrivata la condanna della matematica: inutile l’avvitamento rovesciato con il quale ha totalizzato 69.30 punti.

Per loro quindi il Mondiale si è concluso prematuramente con il 30° posto per Rinaldi (382.10 punti) e il 35° per Benedetti (364.00).

Altri esclusi illustri sono stati il tedesco Stephan Feck, buttato fuori dai semifinalisti per appena 90 centesimi dalla rimonta di Chris Mears, il messicano Yahel Castillo, l’americano Darian Schmidt, il canadese Imbeau-Dulac e i due colombiani Morales e Reyes, che in passato avevano fatto piuttosto bene.

3m_elim

Foto: P. Mesiano/Deepbluemedia

2 Trackbacks & Pingbacks

  1. Campionati Mondiali 2015: Kazan – una semifinale per uomini d’acciaio. | TuffiBlog
  2. Campionati Mondiali 2015: Kazan – qualificazione agevole per Tania e Francesca. | TuffiBlog

I commenti sono bloccati.