Rip-It: Campionati Europei, il punto delle selezioni!

rOSTOCK gANGbANGCi siamo: i Campionati Assoluti indoor sono alle porte!

Ultima prova di selezione per la composizione della squadra che andrà ai Campionati Europei di Rostock – dal 9 al 14 giugno – queste gare saranno l’appuntamento clou della stagione invernale.

Andiamo a rivedere i criteri diramati dalla FIN ad inizio stagione: solo rispettandoli gli atleti potranno essere selezionati dal CT Giorgio Cagnotto, che avrà sempre e comunque l’ultima parola in merito.

“Per poter concorrere nelle selezioni bisogna avere il numero minimo di tuffi con il coefficiente indicato.

Se questo requisito non viene soddisfatto la gara non è valida ai fini della selezione.

Gare Maschili:

1 metro

– 4 tuffi su 6 con d.d. minimo di 3.0

3 metri

– 3 tuffi su 6 con d.d. minimo di 3.3

Piattaforma

– 3 tuffi liberi su 6 con d.d. minimo di 3.2

Sincro 3 metri

– 2 tuffi liberi su 4 con d.d. minimo di 3.3

Sincro Piattaforma

– 2 tuffi liberi su 4 con d.d. minimo di 3.2

Gare Femminili:

1 metro

– 2 tuffi liberi su 5 con d.d. minimo di 2.5

3 metri

– 3 tuffi liberi su 5 con d.d. minimo di 3.0

Piattaforma

– 2 tuffi liberi su 5 con d.d. minimo di 3.0

Sincro 3 metri

– 2 tuffi liberi su 3 con d.d. minimo di 3.0

Sincro Piattaforma

– 2 tuffi liberi su 3 con d.d. minimo di 3.0

Agli Europei di Rostock inoltre sono qualificati di diritto gli atleti medagliati ai Campionati Europeo di Berlino 2014.

 Per la composizione della squadra varra’ la somma dei migliori due punteggi ottenuti durante le tre prove di selezione:

 – Campionati di Categoria invernali (selezione sincro ove necessario) – Trieste – 6 – 8 febbraio.

– Coppa Rio 2016 – Bolzano 6 – 8 marzo.

– Campionati Italiani Assoluti Invernali – Bolzano 17 – 19 aprile.

Sapendo questo andremo quindi a prendere in considerazione solo quegli atleti che abbiano rispettato questi requisiti, tenendo a mente che i tuffi ad alto coefficente andavano eseguiti fin dalle gare eliminatorie del mattino e che quindi chi li ha eseguiti solo in finale dovrebbe essere escluso dalle selezioni.

TRAMPOLINO 1 METRO MASCHILE

M_1m

Nessun atleta qualificato di diritto, quindi sfida aperta per i due posti in ballo: a guidare la classifica c’è, come già nel 2014, Giovanni Tocci (Esercito), l’unico ad avere già due punteggi interessanti, sopratutto il primo, mentre probabilmente tutti gli altri contendenti scarteranno il primo punteggio, puntando tutto su quello di questi Assoluti. In seconda posizione Andrea Chiarabini (Fiamme Oro), mentre i possibili pretendenti sono Adriano Cristofori (Dibiasi) e Tommaso Rinaldi (Marina Militare), che con una gara bene piazzata potrebbero rivoluzionare questa graduatoria: nulla è ancora deciso!

TRAMPOLINO 1 METRO FEMMINILE

F_1m

Un solo posto disponibile per questa specialità: Tania Cagnotto (Fiamme Gialle) è infatti già qualificata; la seconda atleta in lizza attualmente è Elena Bertocchi (Esercito) che con due punteggi discreti ha approfittato dell’assenza della favorita Maria Marconi (Fiamme Gialle) alla Coppa Rio. Da non dimenticare però Francesca Dallapè (Esercito) che potrebbe essere la sorpresa di Bolzano.

TRAMPOLINO 3 METRI MASCHILE

M_3m

Salvo “sorpresone” dell’ultimo minuto Michele Benedetti (Marina Militare) dovrebbe essere il primo dei selezionati con largo vantaggio; alle sue spalle se la battono Tommaso Rinaldi e Giovanni Tocci, entrambi molto vicini, con Andrea Chiarabini un pò più distante, ma sempre da tenere d’occhio.

TRAMPOLINO 3 METRI FEMMINILE

F_3m

Anche qui la Cagnotto ha già il pass in borsa, quindi la sfida è spietata: Francesca Dallapè sembra essere la favorita, in vantaggio sulla Bertocchi, ma Maria Marconi, assente a Coppa Rio, potrebbe ancora provare a dire la sua con una gara bene fatta.

PIATTAFORMA MASCHILE

 M_PT-(versione-TB)

Situazione abbastanza semplice per questa specialità, dove ci sono solo due “pretendenti”: Francesco Dell’Uomo (Fiamme Oro) e Maicol Verzotto (Fiamme Oro).

PIATTAFORMA FEMMINILE

F_PT

Situazione desolante quella della piattaforma femminile dove l’unica atleta competitiva è attualmente Noemi Batki (Esercito). Fortunatamente nuove leve si stanno “affacciando” in questa specialità…

TRAMPOLINO 3 METRI SINCRO MASCHILE

M_3ms

Bene 3 coppie quest’anno si sono date da fare rispettando i dettami federali e portando in gara tuffi ad alto coefficente (avrebbero potuto essere 4, ma la coppia Billi/Tocci ha molto risentito dell’incidente occorso a Billi durante il suo stage messicano). Rinaldi e Benedetti guidano indiscussi la classifica, con Marsaglia e Chiarabini all’inseguimento.

TRAMPOLINO 3 METRI SINCRO FEMMINILE

F_3ms

Vita facile per la coppia Cagnotto/Dallapè: oltre ad essere già qualificate, sono state anche le uniche a portare il programma tecnico richiesto dalla Federazione, vista l’assenza della coppia Marconi/Bertocchi.

PIATTAFORMA SINCRO MASCHILE

M_PTs

Anche qui la carenza di coppie si fa sentire e così per Dell’Uomo e Verzotto queste selezioni saranno solo un pro-forma, un allenamento in vista di gare più impegnative.

 Completamente estinto in Italia il sincro piattaforma femminile, sarebbe bello rivedere una coppia che almeno provasse a ripetere le gesta del duo formato da Valentina Marocchi e Brenda Spaziani.

Presto sapremo chi l’avrà spuntata e si sarà aggiudicato un posto nella squadra nazionale, ricordando che i vincitori delle gare individuali dei Campionati Europei guadagneranno di diritto la possibilità di partecipare ai Giochi Olimpici di Rio 2016!