A proposito di TuffiBlog.

Ipad_vectorized2_vectorized3

L’avventura di TuffiBlog è iniziata due anni e mezzo fa, giorno più, giorno meno.

Perchè TuffiBlog?

I tuffi sono stati da sempre uno sport “di nicchia”, almeno in Italia: solamente in occasione di gare molto importanti si riusciva ad avere un pò di attenzione da parte delle carta stampata o della televisione.

Ma al tempo stesso l’interesse della gente e degli addetti ai lavori per tutto ciò che ruota intorno a questo sport è sempre stato grande; la mia idea quindi è scaturita proprio da qui: informare, far conoscere e dare visibilità a questo sport che in tanti amano, io per primo.

Fin da subito TuffiBlog si è presentato al mondo, grazie all’aiuto dell’amico Mario Bremini, in maniera anonima.

Questa scelta ha suscitato in alcuni curiosità, in altri diffidenza ed in taluni indifferenza; la risposta è stata però positiva: finalmente qualcuno che dava spazio ai tuffi, in maniera competente e completa.

Perchè l’anonimato?

Un pò per suscitare un alone di mistero intorno al sito, per stimolare la curiosità, un pò per cogliere tutte le sfumature, gli atteggiamenti e le situazioni senza filtri, naturali; un pò anche per “paura”: timore che qualcuno accusasse il sito di essere “di parte”, o che qualcuno facesse pressioni o cercasse di strumentalizzarlo. Qualche visitatore ci ha provato, usando la sezione dei commenti (anonima) per attaccare alcuni addetti ai lavori: commenti rimossi immediatamente perchè volontariamente provocatori e senza fondamento alcuno. Ed è per questo che ora per commentare gli articoli bisogna autenticarsi…

Io nei miei articoli mi sono sempre imposto la massima etica professionale, riportando i fatti, commentandoli, senza mai “tifare” per qualcuno in particolare e cercando di dare spazio a tutti (quelli che hanno voluto) con interviste, diari di viaggio, foto e video.

Perchè questo articolo?

Perchè dopo più di due anni penso sia inutile continuare a mantenere l’anonimato, perchè mai avrei pensato di portare avanti il sito per così tanto tempo, da solo, e perchè oggi sono arrivato a capire che  dare un volto a tutto questo sia la cosa giusta da fare, per chi legge, ma anche per me che scrivo.

Spero che continuerete a leggermi comunque, spero anzi di ricevere i vostri commenti e le vostre critiche, ed io continuerò a raccontarvi il mondo dei tuffi sempre al massimo delle mie capacità, con tutta la passione che ci ho sempre messo, da atleta così come da blogger.

Al prossimo articolo!

Nicola Marconi.

13 Commenti in A proposito di TuffiBlog.

  1. luigi miraglia // 17 Luglio 2013 a 7:51 //

    Grande Nicola!!!! Era comunque chiaro che dietro a questo blog ci fosse qualcuno estremamente competente ed appassionato. Continuerò a seguirti tutti i giorni come ho fatto fino ad ora per sentirmi anche io …… un po’ in piscina.
    Buon lavoro. Luigi Miraglia

  2. Tuffiblog // 17 Luglio 2013 a 7:55 //

    Grazie Luigi, mi fa molto piacere!

    E quando hai un pò di tempo passa a trovarci!

  3. Anche io condivido il parere di Luigi, sei un grande. Consultare questo sito significa veramente avere la disponibilità di notizie e risultati su questo meraviglioso sport ed avere la possibilità di avere commenti pertinenti e sempre molto equilibrati.
    Continua così…i Mondiali di Barcellona sono alle porte!!! A proposito, ma secondo te lo squadrone cinese è battibile? Sono poco ottimista per le donne, ma in campo maschile qualche “svarione” si è visto ultimamente ed anche su palcoscenici decisamente importanti (vedi Zacharov a Londra 2012).

    • Non sarà una passeggiata, per nessuno! Ormai i cinesi hanno capito che non possono sottovalutare nessuno, quindi arriveranno molto preparati, ma potrebbe non bastare vista l’agguerrita concorrenza!

  4. Nazareno Ciccarello // 17 Luglio 2013 a 15:18 //

    Complimenti ed in bocca al lupo di cuore per questa nuova avventura. Continuerò a seguirti come ho fatto sempre anche non sapendo che dietro tutto questo ci fossi tu. Un abbraccio NAZZA

  5. Matteo Menegatti // 17 Luglio 2013 a 16:02 //

    Mi associo ai complimenti e all’imbocca al lupo di Nazza. Devi sapere che seguo il blog dai suoi esordi. È stato un modo per rimanere in qualche misura in contatto con questo mondo, pur non appartenendovi più da diverso tempo e abitando oramai molto lontano. Va da se, che é stato sempre molto appassionante poter vedere quanto e in che modo (positivo) i tuffi italiani si siano sviluppati. Complimeti, ancora una volta, per questo blog. Mi auguro veramente che possa svilupparsi sempre di più, affinché porti sempre maggior notorietá allo sport dei tuffi.
    A presto,
    MM

    p.s. Ad essere onesto, qualche sospetto che potessi essere più che un gentile fornitore di video l’ho avuto 😉

    • Ciao Matteo, è un piacere ricevere i tuoi complimenti e mi fa piacere sapere che tu mi legga anche da molto lontano!!

      Quando passi a salutarci tutti??

  6. Stefano Amalfitano // 20 Luglio 2013 a 10:31 //

    Complimenti per la qualità delle informazioni e soprattutto per la capacità di saper comunicare la passione per i tuffi! Miglior blog d’Italia!!!

  7. Grazie per quello che fai, Nicola!

  8. Cesare Ragni // 20 Luglio 2013 a 23:42 //

    Bravo Nic, inutile ripetere tutto quello che è stato già detto (competenza, ecc. ecc.) ma questo blog è proprio come te: Solare, Limpido. Obiettivo. Continua così.

I commenti sono bloccati.