XXX Giochi Olimpici: Londra – la finale della piattaforma femminile.

La prima volta non si scorda mai: oggi Noemi Batki ha partecipato alla sua prima finale olimpica individuale ed è stata una gara veramente indimenticabile; la bella ungherese cresciuta qui in Italia, triestina d’adozione, ci ha entusiasmato e tenuto con il fiato sospeso fino all’ultimo, fatidico tuffo.

Una finale degna di quasta Olimpiade, dove la cinese Chen Ruolin, si sapeva, ha sempre avuto la medaglia d’oro al collo, ma dove la sfida per il secondo ed il terzo posto ha visto ben sette atlete lottare strenuamente, divise solo da una manciata di punti; Noemi ha iniziato migliorando i tuffi che questa mattina in semifinale aveva sbagliato, il triplo e mezzo avanti e il doppio e mezzo indietro (rispettivamente 76 e 65 punti) e mentre atlete più blasonate di lei hanno commesso diversi errori, lei si è guadagnata la terza posizione momentanea con un ottimo doppio e mezzo indietro con un avvitamento e mezzo da 72 punti.

Dopo il terzo giro ben sei atlete, Noemi, l’ucraina Prokopchuk, la canadese Fillion, l’australiana Wu, la russa Koltunova e la messicana Espinosa, erano in corsa per il podio, tutte racchiuse tra i 213 ed i 205 punti; se c’è stato un tuffo su cui la nostra azzurra si può rimproverare di qualcosa è stato il quarto, il triplo e mezzo ritornato: questa mattina, così come molte altre volte nella sua carriera, la Batki aveva totalizzato 76 punti, ma in finale, a causa di un’entrata poco incisiva, ne ha fatti “solo” 68…

Ed è lì che, secondo noi, la nostra Noemi ha perso il bronzo, che a mancato di nove punti; il suo ultimo tuffo è stato il doppio e mezzo rovesciato, bello, ma dal coefficente di difficoltà basso e con cui non ha potuto fare troppi punti (67).

Ma non siamo tristi o delusi per questa gara, che la Batki a concluso all’ottavo posto con 350 punti, il suo nuovo record personale, perchè da oggi sappiamo che a rivaleggiare con le cinesi, le russe e le australiane non c’è solo la Cagnotto, forse oggi Noemi Batki ha dato il là per un quadrienno che, speriamo vivamente, la vedrà tra le protagoniste del palcoscenico mondiale.

Ecco le sue parole subito dopo la fine della gara:
“Sono contenta di aver eguagliato il record storico che aveva stabilito Tania Cagnotto con l’ottavo posto alle Olimpiadi di Atene 2004. Siame le uniche atlete della storia italiana ad aver partecipato alla finale olimpica della piattaforma e ne sono fiera.”

“La gara è stata abbastanza buona: ho ottenuto il mio nuovo record e, malgrado il terzo posto al terzo giro, sapevo che avrei pagato nel finale. Per aspirare a posizioni più importanti dovrò incrementare il coefficiente del mio programma. Purtroppo ho sporcato il triplo e mezzo ritornato raggruppato che in semifinale mi aveva dato otto punti in più, ma è anche vero che meritavo una valutazione inferiore per il doppio e mezzo rovesciato con cui ho chiuso la gara.
Quindi nessun eccessivo rammarico”.

Vittoria, scontata, per la cinese Chen Ruolin (422 punti), al secondo posto la sedicenne australiana Brittany Broben (366 punti) e poi terza a sorpresa l’outsider malese Pandelela Rining Pamg (359 punti).

Seguendo questo link potrete vedere i dettagli della gara.

Brava Noemi, questa sera ci hai fatto sognare e non vediamo l’ora di vederti di nuovo sulla piattaforma!

4 Commenti in XXX Giochi Olimpici: Londra – la finale della piattaforma femminile.

  1. Scusate esiste un sito dove vedere le gare in streaming? Perchè la rai non le da tutte e io non ho sky 🙁 grazie in anticipo

    • TuffiBlog // 9 Agosto 2012 a 22:52 //

      Purtroppo c’è ma è solo per i residenti negli Stati Uniti, chi non lo è non puó vedere i video!
      Altrimenti puoi seguire i commenti dei tuffatori che su twitter danno gli aggiornamenti in tempo reale!!

  2. Si c’è e funziona gratis in tutta europa,puoi vedere live o rivedere tutte le gare (eliminatorie,finali e non solo dei tuffi ma di tutte le discipline olimpiche di Londa 2012) http://www.eurovisionsports.tv/london2012/

    • TuffiBlog // 9 Agosto 2012 a 23:22 //

      Grazie mille per la preziosa informazione, ma purtroppo a noi il sito da te segnalato ci da questo messaggio:

      “Access Restrictions

      The London 2012 Olympic Games video content on the European Broadcasting Union (EBU) streaming video portal may only be viewed in certain EBU territories as noted below:

      Albania, Algeria, Armenian Republic, Austria, Azerbaijani Republic, Belgium, Bosnia-Herzegovina, Bulgaria, Croatia, Cyprus, Czech Republic, Denmark (Faroes, Greenland), Egypt, Estonia, Finland, France (Andorra, French Guyana, French Polynesia, Guadeloupe, La Reunion, Martinique, Mayotte, New Caledonia, St. Pierre and Miquelon, Terres Australes Françaises, Wallis and Futuna), Georgia, Germany, Greece, Hungary, Iceland, Ireland, Israel, Jordan, Latvia, Lebanon, Libya, Lithuania, Luxembourg, Malta, Former Yugoslav Republic of Macedonia, Monaco, Morocco, Netherlands, Netherlands Antilles (Bonaire, Curacao, Sint Maarten, Sint Eustatius, Saba), Aruba, Norway, Spitsbergen, Poland, Portugal, Republic of Belarus, Republic of Kazakhstan, Republic of Kyrgyzstan, Republic of Moldova, Republic of Tajikistan, Republic of Uzbekistan, Romania, Russia, San Marino, Serbia and Montenegro, Slovakia, Slovenia, Spain, Andorra, Sweden, Switzerland, Liechtenstein, Tunisia, Turkey, Turkmenistan, Ukraine and the United Kingdom.

      As we cannot confirm that you are accessing this service from within these territories we regret that you will be unable to view the content.”

I commenti sono bloccati.